Cengio, mister Santin 'saluta' Astegiano: "Personaggio eccezionale. L'anno prossimo sarà con me" - IVG.it
Ultima in campo

Cengio, mister Santin ‘saluta’ Astegiano: “Personaggio eccezionale. L’anno prossimo sarà con me”

santin e astegiano, cengio calcio,

Cengio. Fabio Astegiano, colonna portante del Cengio di Mister Angelo Santin, oggi ha dato contro il Riviera dei Fiori l’addio al calcio nell’ultima di campionato al “Pino Salvi” di Cengio.

A salutarlo ci pensa mister Santin, tecnico della squadra valbormidese. Mister, oggi Fabio Astegiano ha giocato la sua ultima partita. Cosa si sente di dire?

“Fabio prima di tutto è un grande amico e personaggio camaleontico eccezionale da spogliatoio, ha dato come tanti altri di esperienza (Di Salvo-Beltramo-Vigliero-Marian-Pasculli-Gonnella-Cavalli-Ferraro-Minuto) il suo contributo per coronare la testa della classifica in questo Campionato.

Ci tengo a precisare che non lascerà del tutto il prossimo anno: sarà con me in panchina e darà il suo contributo in qualità di tecnico nel campionato di seconda categoria. Già perchè si voglia o no i primi dei normali siamo noi e abbiamo tutto il diritto di dire che lo abbiamo vinto anche noi questo Campionato”.

Mister allora rivedremo Fabio Astegiano sotto un’altra veste, quella di allenatore? “Certo e questo sicuramente aumenterà il tasso tecnico, tattico nonché coordinativo del gruppo”.

Mister per lei una scelta determinante avere un suo pari in panchina? “Sono certo che i suoi consigli tattici mi saranno di aiuto e voglio rammentare che in un ultimo incontro, il suo consiglio di giocare con Pasculli dietro le due punte, ci ha permesso di recuperare una partita ormai quasi persa”

Un grosso in bocca al lupo Mister per il Cengio 2015/2016. Il gruppo sarà lo stesso?

“Sicuramente Sì. Sono stati tutti eccellenti e poi ho avuto la conferma in questi giorni che capitan Cavalli Pietro continuerà a darci sul campo il suo determinante contributo, che il nostro Ferraro Diego detto “il Principe” della difesa anch’egli continuerà a dare il suo reale contributo sia nel campo che nell’aspetto logistico organizzativo.

Un grazie a Fabio e a tutti i giovani di questo eccezionale gruppo, ai dirigenti Fam. Franchello Ernesto e figli, al Presidente Adriano Maurizio, a Boffa Giuseppe, all’amico Diego Dani e a tutti coloro collaborano dietro le quinte, e sono tanti… A loro un grazie particolare. Sono molto fiero di questa squadra di cui ho e spero di avere l’onore di continuare a seguire”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.