IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bomba di Albisola, scatta il countdown: terminati gli ultimi preparativi fotogallery video

La prefettura ha ultimato la pianificazione delle operazioni di disinnesco che si terranno domani alle 10

Albisola Superiore. Verrà fatta brillare nella cava “Beata” di località Luceto la bomba di 250 chili ritrovata lo scorso 28 febbraio nel terreno di una villa in via Torre del Capo ad Albisola Superiore.

La prefettura di Savona ha ultimato la pianificazione delle operazioni di disinnesco che si terranno domani alle 10 con il despolettamento dell’ordigno, la rimozione ed il carico su idoneo veicolo per il trasporto verso il luogo di brillamento.

Le attività relative saranno svolte dai tecnici e dagli operatori del 32° Reggimento Genio Guastatori, che ha fornito un rilevante contribuito per la pianificazione delle operazioni.

Le operazioni interesseranno un’area compresa in un raggio di mille e 800 metri dal luogo di ritrovamento dell’ordigno (danger zone), su tale zona, al fine di consentire l’effettuazione, in sicurezza i tale intervento, nel raggio di 800 metri dall’ordigno è disposto lo sgombero totale della popolazione presente e l’interdizione di qualsiasi attività; nella zona compresa tra gli 800 metri e i mille e 800 metri di raggio, è interdetto il transito di mezzi e persone, e la popolazione potrà permanere all’interno degli edifici solo se protetti da soletta in cemento armato, in locali non prospicienti verso il sito della bomba.

In cava, le operazioni di sgombero totale interesseranno un’area con un raggio di metri 600 dal luogo di brillamento. Le operazione di sgombero dell’area interessata avranno inizio alle 8 e dovranno concludersi entro le 8.30. Sono soggetti allo sgombero da persone gli immobili adibiti a civile abitazione, ad attività produttive ed ogni altro insediamento posti all’interno delle suddette aree.

I sindaci di Albissola Superiore e Celle Ligure procederanno, tra l’altro, ad avvisare gli interessati dallo sgombero e a fornire assistenza ai medesimi e ad eventuali malati ed invalidi, raccordandosi con i servizi dell’Asl2.

Le forze di Polizia provvederanno alla verifica dell’effettività dello sgombero, alla vigilanza, in zona di sicurezza, delle “danger zone”, anche al fine di prevenire eventuali episodi di sciacallaggio, all’interdizione del traffico veicolare e non nella “danger zone”, ed inoltre al servizio di scorta e viabilità al mezzo adibito al trasporto dell’ordigno disinnescato fino al luogo di brillamento. Il 118 assicurerà i servizi sanitari occorrenti, allertando le strutture ospedaliere più vicine.

A partire dalle 8.30 fino al termine delle operazioni di despolettamento sarà sospesa la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Savona e Celle ligure, in entrambi i sensi di marcia sulla linea Genova – Ventimiglia. A tale riguardo, la società Trenitalia ha reso noto di aver avviato la necessaria attività di informazione all’utenza.

Per le stesse finalità, a partire dalle 8 verrà interdetta la circolazione diretta verso Albissola Superiore per i veicoli che transitano lungo la provinciale 334 del Sassello in località Giovo.

A partire dalle 8.30 verrà interdetta la circolazione anche sull’Aurelia, come su tutta la viabilità ordinaria, nell’ambito della “danger zone”. A partire dalle 9.30 sarà sospesa la circolazione autostradale in entrambi i sensi di marcia fra i caselli di Savona e Varazze. Nelle zone ove si svolgeranno i suddetti interventi e per tutta la loro durata, verranno interdetti i servizi di telefonia cellulare nonché le comunicazioni radio e televisive. Tutte le interdizioni di cui sopra permarranno fino al termine delle operazioni di despolettamento, previste per le 12 circa.

Le comunicazioni per le utenze cellulari saranno riattivate alla conclusione degli interventi di despolettamento e brillamento, nel corso della stessa giornata. Allo scopo di monitorare costantemente la situazione ed impartire le opportune direttive operative, presso il Comune di Albissola Superiore è costituito un Posto di Comando Avanzato (Icp), coordinato dal rappresentante del Prefetto, con la partecipazione dei rappresentanti delle amministrazioni interessate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.