Moda, musica e arte a Cengio: e Palazzo Rosso si trasforma in passerella - IVG.it
Altre news

Moda, musica e arte a Cengio: e Palazzo Rosso si trasforma in passerella

Cengio. “La bellezza salverà il mondo… forse anche Cengio”. Il consigliere con delega alla Cultura Daniela Olivieri chiude così, prendendo a prestito le parole di Dostoevskij, lo strepitoso evento di sabato scorso in Palazzo Rosso: “E…vento di primavera”, una serata di moda, musica e arte, un mix ben dosato di eleganza, grazia, suoni, colori, luci.

“Frutto di una concatenazione di amicizie artistiche animate dall’entusiasmo e dalla passione per la propria attività creativa nei diversi campi dell’arte, l’evento è davvero stato per Cengio un’occasione di bellezza – commenta Olivieri- Ad essa ha certamente contribuito il fascino di un quasi centenario Palazzo Rosso, storico luogo di ritrovo per il paese che sta riacquistando la sua funzione sociale grazie ad una meticolosa e sensibile politica culturale dell’amministrazione”.

Così, lungo il foyer del piano nobile, si è stesa la passerella rossa e subito il locale si è trasformato in un teatro per la moda e alla moda. La prima performance artistica della danzatrice Antonella Benelli lungo quel percorso ha interpretato una nascita, dal “ventre” del teatro fino al fondo del corridoio: un crescendo di respiri, sguardi, stupore, scoperte, gioia di vivere, con il solo ritmico battito del cuore come sottofondo sonoro: un omaggio alla rinascita della primavera, un augurio per Cengio.

E poi la sfilata della collezione primavera/estate 2015 dell’atelier Due Mosche Bianche di Albissola Marina: davanti agli occhi di spettatori estasiati l’arte in movimento, con acconciature-sculture e abiti preziosi dal taglio sartoriale.

La serata è proseguita nel teatro, con la performance di luci e colori dell’artista savonese Gianni Bacino e con il concerto di Andrea Celeste accompagnata dalla chitarra di Massimo Trigona; di nuovo le modelle, come quadri viventi sul palco. Un nutrito parterre di fotografi “professionisti e non” ha immortalato la fugace bellezza, nutrimento indispensabile per l’anima, catturando in un click il significato di questo evento.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.