Savona-pro piacenza

Giancarlo Riolfo: “Abbiamo visto tutto quel che ci vuole per vincere”risultati

Savona-Genoa

Savona. Giancarlo Riolfo arriva subito in sala stampa, al termine del match vinto dal Savona sulla Pro Piacenza.

E’ stata una partita significativa – attacca -. Un condensato di tutto quel che ci vuole per portare a casa la vittoria: personalità, gioco, sofferenza, pur con un po’ di autolesionismo. Non era una partita decisiva, potevamo anche perderla, ma serviva fare passi avanti a livello di gioco. Sono arrivati anche i tre punti, bene così”.

“Ho trovato grande disponibilità nei ragazzi – continua -. Siamo scesi in campo motivati e per 60′ abbiamo fatto vedere buone cose, poi ci siamo complicati la vita da soli, subendo il gol e l’ammonizione del diffidato Marconi da una ripartenza e poi anche la prima ammonizione a Giorgione che è poi stato espulso. Nel finale non abbiamo rinunciato alle due punte, avremmo rischiato di schiacciarci troppo indietro”.

“Ho parlato molto con Eguelfi prima della partita – parla poi dei singoli -. Gli ho detto che credo in lui e ha risposto bene. Anche Scappini ha fatto una buona partita, mio compito è creare situazioni che gli consentano di poter andare alla conclusione. Da domani penseremo già alla Carrarese“.

Arriva poi Marco Cabeccia, il match winner. “Siamo felicissimi per la prestazione e per la vittoria – dice -, che mancava da tanto tempo. Col nuovo allenatore esprimiamo un buon gioco, in dieci giorni non si possono fare miracoli, ma la squadra è cambiata e riusciamo a mettere in campo quel che proviamo in allenamento”.

“Dedico il gol a mia moglie – continua – perché ha passato un momento difficile in questi giorni. L’espulsione? E’ apparsa esagerata. L’arbitro fra l’altro nel secondo tempo ha diretto un po’ a senso unico, ma siamo stati comunque bravi a conquistare i tre punti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.