Recycle

Differenziata, a Toirano e Boissano avvio record: in un mese superata la quota minima del 65 per cento

Raccolta differenziata

Toirano. L’81.30 per cento a Boissano e il 71 per cento a Toirano. Sono le quote di differenziata che si sono registrate a febbraio nei due paesini del primo entroterra di ponente ad un solo mese dall’attivazione del nuovo servizio di raccolta porta a porta (partito il 12 gennaio scorso).

Un risultato che permette ai due comuni di raggiungere e oltrepassare la quota minima imposta dalla legge, quella del 65 per cento entro la fine del 2015, e che è tanto più positivo se si tiene conto della percentuale di partenza, che in entrambe le località era piuttosto bassa (a Toirano era solo il 23 per cento).

Soddisfatto il sindaco di Boissano Rita Olivari: “E’ un risultato davvero fantastico – spiega il primo cittadino – Il nuovo servizio è partito il 12 gennaio, ma i bidoni stradali sono stati eliminati del tutto dalle nostre strade soltanto il 20 gennaio, quindi aver toccato una quota del genere in così poche settimane è estremamente positivo”.

I benefici non sono soltanto sul piano ambientale: “Avendo ridotto così tanto la quantità di rifiuti indifferenziati da dover conferire nelle discariche tradizionali saremo in grado di abbassare anche la tassa sui rifiuti, con ovvi benefici per le tasche dei cittadini”.

Ma resta un rammarico: “In Liguria manca una discarica per l’umido. L’organico deve essere portato fuori regione e questo ovviamente ha un costo. Il presso per il conferimento di questo tipo di rifiuti è di poco inferiore a quello di plastica e carta. Se anche nella nostra regione ci fosse una discarica per l’umido, ecco che allora le spese si abbasserebbero ulteriormente“.

leggi anche
Boissano - comune
Azienda sotto inchiesta: a Toirano e Boissano possibile revoca dell’appalto rifiuti
Vari
Altre news
Al via il porta a porta a Toirano e Boissano, Moreno: “Inizio positivo”
differenziata a tovo: cestini con codice
Risultato
Toirano centra l’obiettivo: la differenziata arriva al 70 per cento

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.