Lente d'ingrandimento

Cairo, gli studenti a “scuola di giallo” con i romanzi ambientati in città

biblioteca di Cairo

Cairo Montenotte. Camminare per le vie dei luoghi conosciuti attraverso le pagine di un libro giallo, provare a capire chi è l’assassino vagando tra i libri di una biblioteca e poi, magari, imparare a scrivere davvero un libro giallo. Questo il senso del progetto “Investigando in biblioteca”, organizzato dall’assessorato alla cultura e dalla Biblioteca di Cairo, con i ragazzi delle scuole superiori della città.

“Il progetto spiega il consigliere comunale con delega alla cultura Giorgia Ferrari – vuole creare un legame fra i ragazzi e i libri, in particolare con i libri gialli cosiddetti ‘locali’ non solo perché scritti da autori della nostra zona, ma anche perché sono ambientati nei posti che ogni giorno vediamo e nelle strade che percorriamo”.

I libri che verranno letti agli studenti sono “Toccalossi e l’impicciona” di Roberto Centazzo e “L’eredità della strega” di Mirco Bottero. Al termine delle letture, che prenderanno il via in biblioteca il 12 marzo prossimo e saranno realizzate grazie alle voci di Alessandro Marenco e Franca Bruzzone, i ragazzi incontreranno gli autori dei libri.

“Al termine, il 4 e 5 maggio prossimi, potranno partecipare ad un seminario, a cui abbiamo voluto dare il nome ‘scrittori per un giorno’ dove potranno provare a diventare loro stessi scrittori”, conclude Giorgia Ferrari.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.