Biancorossi travolti

Basket, Serie C regionale: il Vado incassa un -45 dal Sestri

Pesano le assenze, playoff a rischio

Vado Vs Aurora Chiavari
Foto d'archivio

Vado Ligure. Il 2015 prosegue sotto una cattiva stella per la Pallacanestro Vado: agli infortuni di Mattia Longagna (si spera in un rientro a breve) e Dario La Rocca (stagione finita) si aggiunge quello di Giacomo Cacace, che è costretto a saltare gli scontri decisivi per l’accesso ai playoff.

Questa è però solo una parziale scusante per la prestazione offerta al PalaCrocera di Sanpierdarena con il Sestri. I giovani vadesi in difesa hanno lasciato ampio spazio ai tiratori avversari (dieci triple solo nei primi due quarti), nonostante le indicazioni di coach Dagliano, e non hanno saputo reagire in modo efficace nella seconda metà di gara.

Le squadre iniziano piuttosto contratte, poi i genovesi prendono fiducia mentre Vado sbaglia alcune facili occasioni per restare a contatto. Gli ospiti reggono fino a metà della seconda frazione, poi crollano sotto le triple di Grazzi e compagni.

Dopo l’intervallo c’è un timido tentativo vadese di restare in partita, quindi Sestri allunga nuovamente; gli allenatori fanno ruotare ampiamente tutti i giocatori a loro disposizione, ma la situazione non cambia.

I genovesi raggiungono così Vado in classifica a quota 18 punti, infliggendogli un pesante passivo che ribalta la differenza canestri negli scontri diretti. Unica nota positiva per Vado il rientro di Omar Damonte dopo una lunga assenza dai palazzetti.

Nel prossimo turno ultimo incontro in casa per i biancorossi contro i genovesi del Granarolo, domenica 8 marzo alle ore 18.

Il tabellino:
AB Sestri – Pallacanestro Vado 107-62
(Parziali: 26-18; 57-34; 82-50)
AB Sestri: Falappi 14, Zenobio 8, Pestarino 4, Barnini 7, Grazzi 22, Bo 13, Aldrighetti 15, Passariello 7, Lovati 11, Kaza 6. All. Taverna.
Pallacanestro Vado: Damonte 13, De Marzi 6, Vallefuoco 11, Cerisola 10, Cavallaro 7, Odetto, Collina 3, Lentini 9, Chiapella, Mazzucchelli 3. All. Dagliano.
Arbitri: Abate (Genova) e Pintus (Rapallo).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.