Ampliamento del depuratore di Borghetto, al via la gara per progettazione preliminare - IVG.it
L'intervento

Ampliamento del depuratore di Borghetto, al via la gara per progettazione preliminare

Operazione da 50 milioni di euro divisa in tre lotti e che comprende anche l'allacciamento dei comuni costieri e dell'entroterra albenganese

Borghetto, il comitato civico e Melgrati in visita al depuratore

Borghetto Santo Spirito. Costerà 50 milioni di euro l’ampliamento del depuratore di Borghetto che comprende anche l’allaccio all’impianto degli scarichi dei comuni costieri tra Laigueglia e Albenga e di quelli della piana ingauna ovvero, Cisano, Garlenda, Laigueglia, Ortovero, Villanova d’Albenga e Zuccarello.

La Provincia di Savona ha avviato le procedure di gara per l’affidamento della progettazione preliminare dei lavori e dispone che gli elaborati vengano consegnati all’ente entro 60 giorni dalla data di comunicazione dell’affidamento dell’incarico.

L’opera, importante e attesa da anni,  è suddivisa in tre lotti. Il primo riguarda il collettamento al depuratore dei reflui dell’agglomerato urbano in sponda sinistra del fiume Centa di Albenga. Questo intervento, per un importo complessivo di 5 milioni (3,2 milioni di lavori), già disponibili, potrà essere avviato quando si disporrà della progettazione preliminare complessiva. Quindi si passa al secondo lotto relativo al collettamento della restante parte di Albenga, il collegamento con la tubazione proveniente dal “collettore entroterra”, gli impianti di pretrattamento previsti ad Alassio e Albenga. Fanno parte del secondo lotto anche i lavori di potenziamento del depuratore di Borghetto con la realizzazione di due nuove linee di trattamento acque, l’ampliamento del comparto biologico, il raddoppio del comparto fanchi e modifiche ad alcune vasche. Il terzo lotto prevede il completamento dei collettori di raccolta dei reflui dei comuni di Alassio, Cisano, Garlenda, Laigueglia, Ortovero, Villanova d’Albenga e Zuccarello.

Il corrispettivo a base di gara per quanto riguarda la progettazione preliminare dell’intero impianto è stato fissato in 437 mila euro, cifra che al lordo sale a 684 mila euro tenendo conto di Iva, contributi e spese.  Ovviamente l’incarico andrà al concorrente che avrà presentato l’offerta più vantaggiosa non solo dal punto di vista tecnico, ma anche economico.

leggi anche
  • Tre meglio di due
    Provincia, acqua e depurazione: i sindaci chiedono tre Ambiti Territoriali
    Borghetto, il comitato civico e Melgrati in visita al depuratore
  • Depurazione
    Sistema idrico integrato, no ad autonomia per i piccoli comuni. Il sindaco Mai: “Zuccarello non avrà il suo depuratore”
    stefano mai
  • Folla
    Rifiuti e depuratore infiammano l’assemblea pubblica di “Tuteliamo Borghetto”
    Rifiuti e depuratore infiammano l'assemblea pubblica di "Tuteliamo Borghetto"
  • Ciclo dell’acqua, si lavora all’ipotesi di un sub-ambito per il ponente savonese: “Costi più bassi e maggiori tutele per gli utenti”
    depuratore ceriale borghetto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.