Valleggia: don Silvester Soosai nuovo parroco del Santissimo Salvatore - IVG.it

Valleggia: don Silvester Soosai nuovo parroco del Santissimo Salvatore

Chiesa di Valleggia

Quiliano. Sarà don Silvester Soosai il nuovo parroco della comunità del Santissimo Salvatore in Valleggia, dove farà il proprio ingresso ufficiale domenica 15 marzo alle ore 18 con la Messa celebrata dal vescovo Vittorio Lupi.

Come promesso non si è fatta attendere la nuova nomina di monsignor Lupi che va così a colmare la casella vuota nella parrocchia che fu di don Angelo Genta e don Pino Torcello. Il giovane sacerdote indiano, ordinato il 24 luglio del 2004 e ormai da diversi anni operante nella nostra diocesi, prende infatti il posto di don Giuseppe Pometto che, come annunciato sabato scorso dallo stesso vescovo, diventerà la guida di tre comunità nel Comune di Stella: san Giovanni, san Bernardo e santa Giustina.
Don Pometto entrerà ufficialmente nel suo nuovo incarico sabato 7 marzo alle 18 con la Messa celebrata da monsignor Lupi nella chiesa di san Giovanni.

Don Silvestro, così come è ormai chiamato da tutti, è nato a Kovandakurichy, in India, il 14 maggio 1976, è vice cancelliere di Curia e già titolare di ben tre diverse comunità parrocchiali: san Martino in Bergeggi, san Michele in Montagna e san Sebastiano e Rocco in Roviasca, incarichi che per il momento continuerà a mantenere.

A coadiuvarlo nella gestione di tutte queste realtà giungerà un altro giovane sacerdote indiano, don Selvaraj Devasahayam, nato il 21 maggio 1982 a Kamalapuram, in India, e ordinato presbitero il 12 settembre 2010. Don “Selva” è stato finora vice parroco di N.S. Assunta nella Cattedrale di Savona e ricoprirà quindi lo stesso ruolo in questa sua nuova destinazione.

Come annunciato, si completa così il puzzle di questo ulteriore riassetto di parrocchie, piccolo, ma importante tassello nella lunga e complessa opera di riorganizzazione territoriale della nostra diocesi da parte di monsignor Lupi. Un lavoro che ha visto in pochi anni numerosissimi trasferimenti di sacerdoti e la creazione di diverse Unità pastorali e occasione di collaborazione fra diverse parrocchie.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.