IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ronde della Val Merula: Colombini subito protagonista, terza prova sospesa per un incidente a Multari

Andora. Emozioni e numerosi colpi di scena nella seconda edizione del rally Ronde della Val Merula, in corso di svolgimento ad Andora.

Le vetture sono partite questa mattina, poco prima delle 8, da via dei Mille. Qualche problema per Fabio Andolfi che non è riuscito a far partire subito la sua Clio Maxi, poi ha preso il via.

Gino, il favorito della gara, prima dello start ha dichiarato: “La vettura è cresciuta molto ma necessita ancora qualche attenzione a livello di assetto e che oggi non sarà facile ripetersi perché la concorrenza è tanta e qualificata”. Colombini, il principale rivale, ha detto: “Siamo qui ad Andora per testare per bene la Fiesta”.

La prima prova è con asfalto asciutto; clima secco con 2 gradi di temperatura. Si impone Colombini in 7’27″9; secondo Cobbe in 7’31.9, terzo Fabio Andolfi in 7’32″2, quarto Aragno in 7’35″0, quinto Cortese in 7’37″7, sesto Gino in 7’37″8, poi Ameglio in 7’39″8. Tempo alto per i locali su Peugeot 208 Grossi e Pasquali: 7’54″3.

Si segnala l’uscita di strada di Rocchieri con la Subaru Impreza, nessun problema fisico per l’equipaggio.

Tra le note salienti della prima speciale: Fabrizio Andolfi ha rotto un semiasse, Gino ha sbagliato le gomme e Strata ha forato l’anteriore sinistra. Sia Ciocca che Fabio Andolfi hanno preso i concorrenti che li precedevano. Inoltre Gino, Gagliasso e Araldo hanno lamentato di aver scelto una mescola di gomma troppo morbida.

Da rilevare che Sandro Sottile e Sergio Morabito hanno deciso di partecipare a questa gara per onorare la memoria dell’amico e pilota Mimmo Fulco, scomparso di recente.

Nella prima speciale ci sono stati alcuni ritiri: Di Miceli su Fiat Seicento si è fermato in prova così come Fontana su Peugeot 106. Non è partito Passalacqua.

Questi i tempi della seconda speciale: Colombini 7’20″5, Cobbe 7’26″4, Aragno 7’31″2, Gino 7’32″6, Cortese 7’34″6, Leporace 7’42″3, Gagliasso 7’43″7, Araldo 7’47″2, Grossi 7’55″7.

Si sono ritirati entrambi i fratelli Andolfi: Fabrizio ha rotto il semiasse e non è uscito al parco assistenza. Fabio aveva già accusato dei problemi alla partenza della gara con la vettura che faticava a mettersi in moto. Inoltre, il genovese Marco Strata è dato fermo.

Numerose le note da rimarcare al secondo riordino. Grossi ha problemi di motore, sembra che l’auto vada a tre; stanno cercando di capire quale è il problema. Cobbe è soddisfatto della sua posizione inaspettata. Colombini tutto ok: sta facendo dei test per affrontare al meglio la stagione 2015. Cortese dice di aver preso il ritmo giusto senza troppi rischi; guida una vettura che usa per la prima volta.

Gino è in difficoltà con le gomme Michelin che usa per la prima volta; stanno facendo dei test modificando un mix tra assetto e gomme. Così il suo commento su Facebook “Ps2 completata cambiamo mescola ma il problema rimane lo stesso! Necessario un intervento ‘strutturale’ al set up! Certo pensavo in un inizio più facile di stagione”.

La terza speciale, da poco partita, è ferma per un incidente: ne ha fatto le spese il numero 52 Multari che sta ostruendo la carreggiata (nella foto). L’equipaggio non ha riportato ferite.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.