Provincia, acqua e depurazione: i sindaci chiedono tre Ambiti Territoriali - IVG.it
Tre meglio di due

Provincia, acqua e depurazione: i sindaci chiedono tre Ambiti Territoriali

Borghetto, il comitato civico e Melgrati in visita al depuratore

Provincia. Tre Ambiti Territoriali per la gestione del servizio idrico integrato del savonese. E’ la richiesta arrivata questa mattina a Palazzo Nervi durante l’assemblea dei sindaci della Provincia di Savona, nella quale è stata approvata una delibera che chiede alla Regione una modifica dell’attuale assetto che prevede solo due Ambiti Territoriali, la Val Bormida e il resto dei comuni costieri.

Sindaci e Provincia ritengono invece che sia necessaria un’altra suddivisione, creando un ambito per il levante savonese da Varazze a Noli, uno del ponente savonese da Finale Ligure ad Andora ed infine uno della Val Bormida, questo per garantire una gestione migliore del servizio di acqua e depurazione in relazione alle esigenze territoriali e di utenza.

Massima condivisione sulla delibera da parte dei sindaci e della Provincia, che ora attendono una risposta da parte dell’ente regionale.

Intanto sul fronte della depurazione ed il collegamento del territorio albenganese con Borghetto Santo Spirito è stato pubblicato il bando di gara per la progettazione del nuovo collegamento comprensoriale. Anche in quest’ottica, la delibra sui tre Ambiti Territoriali sarebbe in linea con quanto stabilito dai sindaci in sede di Ato provinciale e ribadito nella delibera di oggi, ovvero affidare la gestione del servizio idrico integrato ad un soggetto pubblico.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.