IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sp 51: sopralluogo post riapertura. Burlando: “Intervento compiuto grazie ad un finanziamento d’altri tempi” fotogallery

Entro l'estate la riapertura dell'intera sede stradale

Murialdo. Una riapertura attesa quattro anni, che da tre giorni è realtà. Un senso unico alternato che proseguirà per alcuni mesi; poi, entro l’estate, tutto tornerà alla normalità. Com’era prima di quel 17 gennaio 2011, quando il crollo del muro di sostegno della strada provocò la frana di una porzione consistente del piano stradale per circa cinquanta metri.

Murialdo, Sp51

Oggi le autorità hanno compiuto il sopralluogo presso la strada provinciale 51 ad Isolagrande. In questi quattro anni la viabilità tra Murialdo e Calizzano era stata assicurata da un ponte militare che attraversava il fiume Bormida.

Nel corso del sopralluogo è stato valutato lo stato di avanzamento dei lavori, che saranno completati entro l’estate, quando la strada provinciale tornerà a doppio senso nella sua sede storica.

Un intervento lungo e molto costoso. “Quattro anni e quattro milioni di euro – ribadisce il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando -. D’altronte sono stati quarantamila i metri cubi finiti sulla strada e nel fiume Bormida: una frana di dimensioni ciclopiche. Si è temuto che non si potesse più riattivare questa strada, poi la Provincia ha subito realizzato il by-pass. Con un finanziamento d’altri tempi siamo riusciti a convogliare queste risorse e ora finalmente una corsia riparte; la seconda dovrebbe ripartire per l’estate. La gente qui sostiene che sia meglio tenere per un po’ il by-pass e credo sia prudente aspettare un po’ perché sia tutto consolidato”.

“Guardando le immagini di quattro anni fa – afferma Monica Giuliano, presidente della Provincia – ci si rende conto del lavoro complesso ma oggi, finalmente, grazie ai contributi regionali e ai lavori dei tecnici della Provincia di Savona che hanno seguito costantemente ogni singolo passaggio, siamo arrivati all’apertura. Un grande risultato, nonostante le difficoltà che le Province stanno vivendo, ma attraverso questa partnership con la Regione Liguria finalmente siamo riusciti a dare una risposta a questi territori”.

“Una settimana di ritardo dovuta alla neve, ma i tempi sono stati rispettati – sottolinea Giovanni Ferrari Barusso, consigliere provinciale delegato alla viabilità – perché ora, anche con le nevicate, questa strada in piano non crea più problemi a camion e mezzi pesanti. Ora continueranno i lavori di sistemazione e prima dell’estate si conta di chiudere il cantiere, con la riapertura della strada a doppio senso nella sede storica”.

Al sopralluogo, oltre a Burlando, Giuliano e Ferrari Barusso, hanno partecipato l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita, il presidente del Consiglio regionale Michele Boffa e alcuni sindaci dei comuni della Val Bormida.

I lavori di messa in sicurezza del versante franato della Sp 51 “Bormida di Millesimo” a Murialdo, sono composti da due lotti funzionali: il primo di importo pari ad euro 2.480.000 ed il secondo pari ad euro 1.000.000. Il primo finalizzato alla messa in sicurezza del versante, il secondo necessario per la ricostruzione della porzione di strada crollata a seguito della frana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.