C'è la crisi

Ladri rubano gasolio all’Alberghiero di Alassio: studenti in aula col cappotto

Alberghiero alassio

Alassio. Aule al freddo per due giorni all’istituto alberghiero Giancardi di Alassio. Non per un cattivo funzionamento della caldaia, ma per un furto di gasolio. Studenti in classe col cappotto e il preside Tommaso Berruti alle prese con una denuncia ai carabinieri per la sparizione del combustibile.

“La cisterna è stata completata svuotata – racconta il capo dell’istituto alberghiero che questa mattina era impegnato in un evento all’Ortofrutticola di Albenga con gli studenti – Per due giorni, ieri e oggi, le aule erano gelide, ma non per colpa nostra. Che cosa è successo? La nostra ipotesi è che la scuola sia finita nel mirino dei ladri di gasolio. Nel weekend, quando la scuola era chiusa, qualcuno ha raggiunto l’istituto e con tutta calma ha svuotato il grande serbatoio che alimenta le caldaie. Il rifornimento era stato effettuato regolarmente nei giorni scorsi con tanto di fattura. Qualcuno ha pensato bene di svuotare la cisterna e così i ragazzi sono rimasti al freddo”.

Più in particolare l’alberghiero ha avuto problemi nell’ala vecchia della scuola. Senza riscaldamento sono rimasti il primo e il secondo piano. Nessun problema invece per le aule del plesso nuovo compresa l’aula magna e i laboratori di informatica e quello creativo. “Questa mattina – aggiunge il preside – abbiamo chiamato la Provincia. E’ arrivato un secondo rifornimento di gasolio e la situazione ora si è normalizzata. Resta ovviamente da capire chi e quando abbia svuotato il serbatoio della scuola”.

Giò Barbera

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.