IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Italiana Coke di Bragno, da domani scatta la “cassa” per tre mesi e riguarderà 40 lavoratori

Cairo. Un’altra azienda, l’Italiana Coke di Bragno, in Val Bormida, costretta a ricorre agli ammortizzatori sociali. Da domani e per tre mesi scatterà la cassa integrazione a rotazione. Durerà tre mesi e interesserà 40 lavoratori che in questo modo potranno smaltire le ferie arretrate.

L’accordo era stato ratificato tra azienda e sindacati all’Unione industriali di Savona, per far fronte ad alcuni problemi di liquidità e eccessivi costi di produzione. Va precisato che il provvedimento interesserà i dipendenti che sono impiegati negli uffici, del magazzino generale, delle spedizioni e dei laboratori, ma non quelli assegnati ai reparti operativi.

Il ricorso alla cassa consentirà all’azienda valbormidese di poter superare almeno i primi mesi del 2015. L’Italiana Cole sarà oggetto di un’importante riorganizzazione del lavoro.

A questo proposito è già stato presentato un piano che, nel giro di un anno, consente di diminuire i costi mantenendo i livelli occupazionali. Il progetto, che é stato presentato ai sindacati, interessa tra l’altro tutto periodo dell’anno in corso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Ermes
    Scritto da Ermes

    Se chiude l’Italiana Coke a Cairo possiamo anche emigrare, però avremo l’aria pulita……………..

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.