IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il mercato di Alassio? Spunta l’ipotesi del parcheggio del Don Bosco

Più informazioni su

Alassio. E’ un’ipotesi che al momento non è caduta nel vuoto, ma che anzi si potrebbe tradurre anche in realtà . Le bancarelle del mercato di Alassio attualmente in via Pera, nei pressi delle scuole medie Ollandini, potrebbero essere ospitate nel grande parcheggio dell’Istituto Salesiano a due passi dal centro cittadino in una collocazione più comoda e forse anche meno pericolosa rispetto alla periferia.

Una soluzione però ancora tuttta da definire, e che sembra trovare opinioni differenti tra i commercianti. Alcuni ambulanti sarebbero favorevoli allo spostamento in centro delle bancarelle, altri però obiettano che forse dai Salesiani non ci sarebbe spazio sufficiente per tutti. Ora il Comune si adopererà per compiere le dovute verifiche tecniche. Naturalmente si dovrà trovare anche un accordo con i Salesiani per il canone d’afffitto.

“Siamo sempre disponibili a lavorare, in maniera costruttiva, per risolvere il problema dello spostamento del mercato da via Pera; tuttavia, il parcheggio in cui potrebbe essere trasferita l’area mercatale non sembra sufficientemente ampio per accogliere tutti i venditori ambulanti. Vedremo come si evolverà la situazione”, è l’opinione del vicepresidente Fiva Mauro Vico, un po’ dubbioso ma ben più possibilista rispetto a quella parte di ambulanti che non vuole nemmeo sentir parlare di ipotesi diverse da quella di corso Europa ipotizzata dall’ex sindaco Roberto Avogadro che anzi aveva già avviato le procedure prima della caduta anticipata, ma sconfessata dall’attuale amministrazione comunale, soprattutto per problemi legati alla viabilità.

“Noi siamo ancora dell’idea che il mercato debba essere spostato in corso Europa dov’era già stato predisposto praticamente tutto – dice Amedeo Mosca, dirigente Anva -; in alternativa si può ipotizzare il ritorno in piazza Paccini e nelle adiacenti via Verdi e via Ponchielli, in una zona altrettanto centrale della città. Il nostro auspicio è che questo spostamento venga fatto in tempi ragionevolmente brevi. Per quel che riguarda l’ipotesi di spostare il mercato all’interno del parcheggio dell’istituto salesiano, non credo che sia percorribile. E’ mia opinione che gli spazi siano insufficienti”. Il tavolo di confronto per lo spostamento del mercato è dunque aperto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vivalassio

    Ma poi cos’è sta storia di volere sempre il mercato in centro?

    Secondo me, valuterei anche la zona Piazza Stalla/Via Marconi. Non ci sarebbe nessuna difficoltà e tra l’altro, sempre meglio di dove sono ora…

  2. Scritto da On the Right

    Premesso che la location ideale del mercato è Via Pera, che è grande, sicura (la Auerlia Bis esce dall’altra parte) e non disturba (come per Sanremo che non è certo in Via Garibaldi) prendiamo in considerazioni le altre ipotesi:
    1 Corso Europa è impossibile, problemi di viabilità che si riverserebbero su tutta la città, rumori molesti di mattina presto che disturberebbero le attività della zona, impossibilità per le attività della zona di far raggiungere ai loro Clienti le destinazioni di soggiorno (si ricorda che gli hotel etc hanno al sabato l’80% degli arrivi). Purtroppo non si può far chiudere delle attività commeciali ben avviate che pagano fior di tasse al Comune ed alla regione solo per avvicinare un mercato di 100 metri al mare. Ci ha provato Avogadro e già solo per inziare i lavori per questo progetto Alassio si era bloccata per giorni, figuriamoci quando il progetto fosse iniziato.
    2 Don Bosco lo spazio ci sarebbe come ci sarebbe anche in Piazza Paccini ma bisognerebbe tornare al passato e gli ambulanti credo che non ci sentano. Bisognerebbe fare come una volta, si arriva con il furgone, si scarica la merce, i tendoni ed i banchi e si porta via il furgone. Dove stà scritto che gli ambulanti debbano avere il furgone dietro per comodità??
    Il problema sarebbe il canone. Ad 1,5 Euro all’ora con circa 70 posti auto o più vuol dire che a pieno regime il Don Bosco incassa almeno 105,00 all’ora che moltiplicato per le ore dalle 7 alle 14 (minimo) sono 735,00 Euro al giorno. Sono disposti gli ambulanti a sborsare questa cifra minima se non di più?
    Piazza Paccini sarebbe ottima, ma anche li ci sarebbe il problema dei parcheggi dati alla SCT che ovviamente vuole dei soldi in cambio. Purtroppo ad Alassio il sabato per la viabilità è già un disastro in conformazioni normale figuriamoci con un mercato in centro.
    Ora le soluzioni sono varie: lasciare il mercato li dove è che va benissimo oppure spostarlo in centro in una Piazza con un esborso di denaro oneroso oppure cambiare il giorno magari al Luned’ o Martedi. Se non erro mica tutte le città rivierasche hanno il mercato al sabato!!
    Altra possibilità e fare il mercato lungo tutta la lunghezza della passeggiata mare (si intendo sopra dove adesso vendono la roba falsa i Marocchini), con bancarelle più strette ma lunghe e solo da un lato (lato monte). Fino ad arrivare a Laigueglia ci sono 2 km, hai voglia a mettere banchi. Ovvio anche qui i furgoni dovrebbero essere parcheggiati magari in via Pera, garantendo agli ambulanti dei posti gratuiti.
    Ringrazio chi ha avuto la pazienza di leggere.