Vescovo coadiutore ad Albenga, Don Ruffino: "Nessuna rimozione, Monsignor Oliveri resta il nostro Pastore" - IVG.it

Vescovo coadiutore ad Albenga, Don Ruffino: “Nessuna rimozione, Monsignor Oliveri resta il nostro Pastore” fotogallery

Albenga. “Non c’è stata nessuna rimozione, ma il Vescovo Oliveri ha comunicato la nomina di un coadiutore che è appunto monsignor Guglielmo Borghetti. Adesso non succederà nulla: il vescovo avrà un aiuto in più”. La precisazione arriva da Don Mario Ruffino, Vicario Episcopale per la Pastorale Scolastica della Diocesi di Albenga, che ci tiene ad evitare che la notizia della nomina di un vescovo coadiutore venga fraintese o strumentalizzata.

“Come due papi? Assolutamente no. Qui il vescovo Oliveri resta il pastore della Diocesi, il coadiutore è un aiuto che gli viene dato per fare quello che il vescovo per ovvi motivi non riesce a fare” prosegue Don Ruffino.

“Quando nella Chiesa si dà un aiuto ad una persona serve o perché passano gli anni, o perché ha degli altri problemi, o perché ha un eccesso di lavoro. Un coadiutore non è un commissario” spiega Don Mario Ruffino che riferendosi a Monsignor Oliveri conclude: “Il vescovo sta bene ed è sereno e gli siamo riconoscenti per quello che ha fatto in questi anni e continuerà a fare”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.