Il Comune di Spotorno solidale con i giornalisti di “Charlie Hebdo”

Cronaca

Spotorno. Anche l’amministrazione del sindaco Gian Paolo Calvi manifesta la propria solidarietà nei confronti dei giornalisti e dei vignettisti del settimanale francese “Charlie Hebdo” che nelle scorse ore sono stati vittime di un assalto da parte di due uomini armati costato la vita a dodici persone.

Per farlo, il primo cittadino ha deciso di affiggere alla porta del palazzo civico un manifesto che mostra una matita spuntata e riporta la scritta: “Siamo tutti Charlie. Quando la vignetta non deve far ridere. Non c’è niente di più serio”.

“Interpretando il pensiero di tutta la cittadina – si legge in una nota – l’amministrazione comunale di Spotorno si associa al lutto delle famiglie dei giornalisti barbaramente e vilmente uccisi da pazzi terroristi. E’ vicina anche a tutti i giornalisti e a tutta l’informazione che oggi, in queste drammatiche ore, sono sotto choc. La libertà di stampa come quella di parola, di pensiero e di espressione, non potrà mai essere repressa o soppressa”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.