Maltrattamenti alla Vada Sabatia: operatore patteggia un anno - IVG.it
Cronaca

Maltrattamenti alla Vada Sabatia: operatore patteggia un anno

Vado L. Nuovo patteggiamento nell’ambito dell’inchiesta sui maltrattamenti nella Rsa Vada Sabatia di Vado Ligure. Questa mattina, davanti al gip Francesco Meloni, un operatore di 38 anni, Alessandro Colombino, che era in servizio nella struttura vadese, ha patteggiato un anno di reclusione con la sospensione condizionale della pena.

All’operatore venivano contestati due episodi di maltrattamento: uno datato 9 maggio 2014 in cui, secondo l’accusa, aveva schiacciato il dito di un paziente del Nucleo 3D e l’altro, risalente al 7 agosto 2014, in cui, aveva colpito ripetutamente un ospite della rsa.

L’accusa di maltrattamenti nei suoi confronti era scattata dopo l’esecuzione delle misure cautelari nei confronti di altri oss nell’ambito dell’indagine della Guardia di Finanza e della Procura: grazie alle intercettazioni ambientali degli inquirenti erano stati scoperti altri casi di violenza contro i pazienti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.