Tiro con l'arco, Coppa Italia Centri Giovanili: le stelle dei giovani savonesi brillano al sesto posto - IVG.it
Sport

Tiro con l’arco, Coppa Italia Centri Giovanili: le stelle dei giovani savonesi brillano al sesto posto

Arcieri 5 Stelle

Savona. La 12ª edizione della Coppa Italia Centri Giovanili, che si è disputata nel palazzetto dello sport di Cantalupa, in Piemonte, a pochi passi dal Centro Tecnico Federale Fitardo, lunedì 8 dicembre, ha visto salire sul gradino più alto del podio gli Arcieri di Marano Vicentino. che si sono aggiudicati la medaglia d’oro, seguiti al secondo posto dagli Arcieri Sentiero Selvaggio di Venaria Reale, medaglia d’argento, ed al terzo posto gli Arcieri Iuvenilia di Torino, medaglia di bronzo.

Alle spalle degli Arcieri Alpignano, quarti, e degli Arcieri Tre Torri, quindi, si sono classificati i savonesi Arcieri 5 Stelle.

A seguire, nell’ordine, Arcieri Ciliensi, Arcieri del Piave, Arcieri Decumanus Maximus, Freccia di Fuoco, Arcieri Orione, Arcieri Del Forte, Arcieri del Medio Chienti, Arcieri Kappa Kosmos Rovereto, Arcieri Castelli Romani, Arcieri dell`Airone.

I ragazzi savonesi hanno ottenuto dei buoni risultati nelle classifiche individuali di classe.

Nella classe Arco Olimpico Junior maschile Daniele Briozzo si è classificato al nono posto. Alessio Negrini si è classificato ventisettesimo nella classe Arco Olimpico Allievi maschile.

La classe Arco Olimpico Allieve femminile ha visto l’ottima prestazione di Chiara Rebagliati, giunta al secondo posto, a pochi punti dalla prima, seguita da Veronica Zuffi (terza) e da Marta Aschero (diciasettesima). Le tre ragazze degli Arcieri 5 Stelle hanno così vinto la medaglia d’oro a squadre di classe.

Splendida la prestazione di Matteo Puppo, nella classe Arco Olimpico Ragazzi maschile, che, dopo aver condotto quasi tutta la gara al primo posto, ha ceduto nella fase finale ottenendo la seconda posizione a soli 2 punti dal primo classificato.

“Un particolare ringraziamento al tecnico Sabrina Celli – dicono i dirigenti degli Arcieri 5 Stelle -, perché grazie al suo costante ed assiduo lavoro i nostri ragazzi hanno potuto figurare tra le migliori sei squadre a livello nazionale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.