La società cooperativa di Calice amplia la sua struttura - IVG.it
Economia

La società cooperativa di Calice amplia la sua struttura

cooperativa calice

Calice Ligure. Più di 100 anni, 1200 soci, 23 dipendenti, un’unica passione per lo spirito di servizio. Sono questi i numeri della Società Cooperativa di Calice Ligure, che dal 1911 – agli atti, ma l’attività a livello ufficioso risale al 1888 – opera sul territorio per fornire generi alimentari di prima necessità a basso costo. Pane, pasticceria, prodotti per l’agricoltura, carne, formaggi e generi di ferramenta. E, da questi giorni, anche prodotti di pescheria. E’ proprio questa la novità, insieme ad un ampliamento dei 600 metri quadri di struttura, per arrivare a mille.

“E’ il secondo ampliamento a cui assisto – spiega il presidente Raffaella Bolla – il primo è stato nel ’97, e adesso possiamo essere orgogliosi di averne effettuato un altro. La novità più importante è sicuramente la pescheria, che fornirà ai clienti soprattutto, e quando possibile, il pescato locale. Ci siamo poi allargati e abbiamo fatto numerosi interventi di miglioria. L’intera illuminazione è ora a LED, ad esempio, che si aggiunge alla sostituzione di tutti i vecchi frigo a favore di quelli a risparmio energetico. E’ stato un bell’investimento, ma non sarebbe stato possibile senza l’enorme supporto dei nostri 1200 soci”.

“C’è ancora spirito di paese, qui a Calice” dice Bolla.

“Venerdì 5 si terrà la celebrazione ufficiale -spiega Bolla- in cui verranno invitati anche i ragazzi delle scuole. Sabato 6, invece, sarà un’occasione per una festa di paese. Prepareremo, con il nostro forno, le tipiche fugassette, pizza e prodotti di pasticceria, nella piazza centrale”.

“Sono le realtà come la Cooperativa di Consumo di Calice Ligure – spiega Riccardo Viaggi, presidente di Confcooperative Imperia-Savona – a dare un valore aggiunto a tutto il mondo della cooperazione ed essere un esempio nel tempo per le generazioni passate, presenti e future”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.