Politica

Dimissioni Scola, il sindaco Demichelis: “Nessun progetto contro ViviAndora, hanno problemi interni”

Mauro Demichelis

Andora. “Con le dimissioni di Scola, Franco Floris prenda atto del fatto che non vi è alcun disegno politico per far sparire Viviandora, come da lui ingiustamente affermato nelle scorse settimane. Evidentemente i problemi sono tutti interni al suo movimento”. Con queste parole il sindaco di Andora Mauro Demichelis commenta le dimissioni di Filippo Scola, il consigliere comunale facente parte del gruppo d’opposizione di Viviandora.

Dimissioni arrivate, come raccontato dallo stesso Scola, in seguito all’episodio intimidatorio di cui è stato vittima (il taglio delle gomme della macchina) ma che in realtà ha radici più profonde, in un malessere nato negli ultimi mesi in seguito alle primarie. E proprio su questo fa leva Demichelis: ““Prendiamo atto del difficile momento che sta attraversando il gruppo di minoranza di Viviandora guidato da Franco Bruno. L’ex consigliere Scola sappia che potrà sempre rivolgersi a questa Amministrazione per tutelare gli interessi dei cittadini”.

Il 29 dicembre, alle ore 14, si riunirà il Consiglio Comunale per deliberare la surroga del consigliere dimissionario. Il candidato con più voti, dopo Scola, è Marisa Castiglia, ex assessore al Turismo, Sport e Servizi sociali dell’amministrazione guidata da Franco Floris.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.