Altre news

Silvio Massolo per Eataly: la Liguria nascosta attraverso dieci scatti

Silvio Massolo

Liguria. Il fotografo loanese, Silvio Massolo per “Discover the other Italy” racconterà la Liguria nascosta in dieci scatti. Il nuovo progetto promosso da Eataly e patrocinato da Expo 2015, Enit (Ente Nazionale del Turismo Italiano) con la partecipazione di FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano metterà in scena una mostra fotografica itinerante che sarà esposta a Eataly Torino (10 novembre-10 dicembre), Roma (10 dicembre-10 gennaio), Fienze (10 gennaio-10 febbraio), Milano (10 febbraio/10 marzo).

Attraverso 210 scatti, 10 per ogni regione più 10 per Milano, città che dall’1 maggio al 30 ottobre 2015 ospiterà l’Esposizione Universale, Discover mette l’accento su luoghi non così scontati e famosi, oltre che su borghi, monumenti, arti e tradizioni da riscoprire.

A realizzare gli scatti sono stati ventuno fotografi selezionati in tutta Italia fra centinaia di candidati, originari per lo più della Regione di riferimento, autori capaci di interpretare il territorio dove sono nati o hanno scelto di vivere.

Tra questi, a rappresentare la Liguria, Silvio Massolo, fotografo loanese che nel corso della sua carriera ha collaborato con Bell’Italia, Bell’Europa, Specchio de La Stampa, InViaggio, Adesso, Le Monde – Rêves d’Italie, Tuttoturismo, Traveller, Qui Touring, Merian, Italy Italy e che da quest’anno è il Local Manager per la provincia di Savona della comunità italiana ufficiale del social network Instagram.

Per la Liguria, Silvio Massolo ha fotografato la Chiesa di Santa Maria in Fontibus ad Albenga, l’atmosfera bohèmienne di Bussana Vecchia, il porticciolo di Camogli, l’Abbazia di San Girolamo al Monte a Portofino (La Cervara), la piazzetta di Cervo che ogni anno ospita il Festival Internazionale di Musica da Camera, i vigneti lungo il Sentiero dell’Amore nelle Cinque Terre, l’Acquario di Genova, il borgo dei pescatori di Noli, gli speroni rocciosi che si gettano nel mare di Riomaggiore e di Vernazza nelle Cinque Terre.

La mostra è un excursus visivo che offre anche rapidi spunti di viaggio, con didascalie che geolocalizzano le singole destinazioni rispetto al capoluogo e a Milano-Expo. Da qui la definizione e creazione del marchio GeoExhibition, ideato e realizzato, come tutto il progetto di “Discover the other ITALY”, da Lorenza Scalisi, giornalista professionista dello studio ScalEasy Communication, coadiuvata da Silvia Frau, giornalista specializzata in viaggi Project Consultant, e Chiara Cadeddu, fotografa professionista Photo Editor.

Questi i 21 fotografi di “Discover the other ITALY”: per Milano Vittore Buzzi, per la Lombardia Marco Bottigelli, per la Liguria Silvio Massolo, per il Piemonte Elena Givone, per la Valle D’Aosta Pietro Celesia, per il Trentino Alto Adige Helmuth Rier, per il Friuli Venezia Giulia Luigi Vitale, per il Veneto Moreno Geremetta, per l’Emilia Romagna Andrea Samaritani, per la Toscana Luca Venturi, per il Lazio Alessandro Anglisani, per l’Umbria Alfonso Della Corte, per le Marche Massimo Feliziani, per l’Abruzzo Luciano D’Angelo, per il Molise Francesco Morgillo, per la Campania Giovanni Auricchio, per la Puglia Claudio Brufola, per la Basilicata Arcangelo Palese, per la Calabria Alfonso Morabito, per la Sicilia Alfio Garozzo, per la Sardegna Nicoletta Muscas.

 

Foto: Silvio Massolo

 

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.