Pesistica, la Palextra brilla agli Italiani: oro per le gemelle Chiossone e Capelli - IVG.it
Sport

Pesistica, la Palextra brilla agli Italiani: oro per le gemelle Chiossone e Capelli fotogallery

Savona. Fine settimana da incorniciare per il team Palextra di Savona che, ancora una volta, si conferma ai veritici della distensione su panca conquistando ben quattro titoli ai Campionati Italiani a Villagrazia di Carini (Palermo). La società savonese era sbarcata in Sicilia per difendere i titoli conquistati nella precedente edizione dei giochi e la missione, grazie a Martina ed Arianna Chiossone e Simone Capelli, è stata compiuta.

Gli atleti della Palextra qualificati per la rassegna tricolore erano quattro (alla fase finale accedono i primi 8 atleti delle 8 categorie di peso, maschili e femminili, risultanti dal ranking nazionale, dopo le fasi regionali di qualifica alle quali hanno partecipato oltre 1000 atleti). Le gemelle d’oro Martina ed Arianna Chiossone non deludono le aspettative: la prima regala qualche brivido con le prime due alzate nulle, ma regola le avversarie con i 70 kg della terza prova. Discorso diverso per Arianna che già in prima alzata distanzia definitivamente le quotatissime avversarie, la padrona di casa Rosaria La Monica e la campana Assunta Balido. La progressione di Arianna è impressionante: 82 in seconda e ben 90 kg in terza prova che valgono, oltre agli applausi a scena aperta del pubblico, il record italiano e vedono le avversarie staccate di 20 chili.

Nella panca paralimpica brilla Simone Capelli che, al rientro dopo un grave infortunio, regola gli avversari con una prova al di sotto dei suoi livelli abituali, ma che lascia ben sperare in un pronto recupero. Da segnalare anche l’ottimo quarto posto per Oleksandr Lopatynskyi che, alla sua prima esperienza Nazionalen spinge 167 kg in una gara dominata dal fuoriclasse genovese Stefano Marescotti.

Nel frattempo, a Camaiore, il tecnico Gabriele Galuppo accompagnava in pedana un’altra portacolori della Palextra, la quindicenne Marta Dogliotti, impegnata nella Coppa Italia Under 17 di sollevamento pesi. Alla fase interregionale Toscana hanno preso parte atleti provenienti da Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria. Marta conquista il gradino più alto del podio, regolando le avversarie e migliorando il personal best nel totale.

I due errori nello slancio, chiuso con “soli” 50 kg, lasciano il giusto rammarico a Marta che sfiora la prova perfetta. Il coach Gabriele Galuppo comunque non nasconde la sua soddisfazione per la prestazione della giovane atleta:” Marta è solamente alla sua seconda esperienza di gara, ma i margini di miglioramento sono enormi. Oggi le è mancata un po’ di esperienza per portare a casa una misura che è già alla sua portata. Ora prepareremo le qualifiche ai Campionati Italiani di febbraio: oggi riposo e da domani si ritorna in pedana”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.