Pallanuoto, Len Euro Cup: la Carisa Savona si congeda con un successo, il Waspo Hannover vince il girone - IVG.it
Sport

Pallanuoto, Len Euro Cup: la Carisa Savona si congeda con un successo, il Waspo Hannover vince il girone

Savona. Primo Waspo 1898 Hannover con 10 punti, seconda Carisa Rari Nantes Savona con 10 punti, terza Dinamo Astrakhan con 4 punti, quarto Vojvodina Novi Sad con 4 punti, quinta Ligamus Tbilisi con 0 punti.

Questa è la classifica finale del girone D del qualification round II, che si è disputato nella piscina “Zanelli” di corso Colombo. Tutto secondo pronostico, quindi: i tedeschi e i biancorossi di mister Angelini erano i favoriti per l’accesso ai quarti di finale e hanno centrato l’obiettivo.

La Carisa Savona, dopo l’esaltante pareggio strappato ieri in rimonta contro i tedeschi, non è riuscita a mettere a segno il sorpasso in classifica. Il Waspo Hannover si è classificato primo grazie al +23 di differenza reti, contro il +11 dei biancorossi. Per lo stesso motivo la terza piazza è andata alla Dinamo Astrakhan, il cui -2 di differenza reti è risultato migliore del -13 del Vojvodina Novi Sad.

Nella giornata conclusiva, disputata nella mattinata odierna, il Waspo Hannover si è assicurato la qualificazione liquidando il Vojvodina Novi Sad con 11 reti di scarto. L’incontro ha ben presto perso d’interesse, dato che i tedeschi sono arrivati a metà gara sul risultato di 8 a 0.

A seguire la Rari Nantes Savona si è congedata con il successo sulla Ligamus Tbilisi. I locali hanno messo subito in cassaforte la vittoria, partendo con un 3 a 0. Poi, complice un inevitabile rilassamento, si sono limitati a gestire il vantaggio, conservato grazie alle reti di Mistrangelo e Fiorentini, migliori marcatori dell’incontro. Nonostante la posta in palio fosse bassa, l’agonismo non è mancato. Ben sei i giocatori che, tra espulsioni dirette e raggiunto limite di falli, hanno terminato in anticipo la partita.

“Missione compiuta – dice Alberto Angelini -. La squadra passa al secondo turno imbattuta. Bene le prestazioni, la tenuta atletica e mentale. Questa è per la Rari una grande esperienza, sono tappe importanti che ci ricorderemo. E’ stata una bella prova sotto tutti i punti di vista”.

Di seguito, i tabellini dei due incontri della quarta giornata.
Vojvodina Novi Sad – Waspo 1898 Hannover 5-16
(Parziali: 0-2, 0-6, 1-5, 4-3)
Vojvodina Novi Sad: Milan Vitorović, Aleksa Petrovski, Boris Šiman 2, Dragoljub Rogač, Vladan Mitrović, Dušan Vasić 1, Ivan Gvozdanović, Đorđe Lekić, Marko Trkulja, Nikola Marić 2, Nemanja Matković, Miloš Maksimović, Lazar Dobožanov. All. Marko Orlovic.
Waspo 1898 Hannover: Roger Sen-Wei Kong, Andreas Schlotterbeck 2, Erik Marcin Bukowski 4, Lukas Taplick, Mate Balatoni, David Matteo Josef Kleine 1, Predrag Jokic 1, Ingo Pickert, Felix Haarstick, Bence Toth 3, Marko Bolovic 3, Bojahn Paunovic 2, Marton Sagi. All. Karsten Seehafer.
Arbitri: Radoslaw Koryzna (Polonia) e Michalis Birakis (Grecia). Delegato Len: Stefan Bottlik (Slovacchia).
Note. Nessun giocatore uscito per tre falli.

Carisa Rari Nantes Savona – Ligamus Tbilisi 14-10
(Parziali: 3-0, 2-3, 5-4, 4-3)
Carisa Rari Nantes Savona: Simone Antona, Jacopo Alesiani, Luca Damonte, Jacopo Colombo 3, Lorenzo Bianco, Michele Pesenti 1, Federico Mistrangelo 5, Luca Fulcheris 1, Giovanni Bianco, Simone Grosso, Alberto Agostini, Goran Fiorentini 4, Nicolò Zerilli. All. Alberto Angelini.
Ligamus Tbilisi: Zurab Chumburidze, Beka Kavtaradze, Zurab Chikvaidze, Revaz Imnaishvili, Alexander Rusishvili, Aleksandre Kazakhishvili, George Khvedeliani 2, Mikheil Baghaturia 1, Zurab Rurua 5, Konstantine Gegelashvili 2, Alexander Urushadze, Nikoloz Shubladze. All. Vladimer Iselidze.
Arbitri: Ernest Iñesta Peralta (Spagna) e Akif Uz (Turchia). Delegato Len: Stefan Bottlik (Slovacchia).
Note. Superiorità numeriche: Savona 5/13, Tbilisi 7/13 più 2 rigori realizzati. Usciti per tre falli Fulcheris a 3’27” dalla fine del secondo tempo; Grosso a 7’04” dalla fine del quarto tempo; L. Bianco a 2’57” dalla fine del quarto tempo. A 7’14” dalla fine del quarto tempo sono stati espulsi Agostini per brutalità e Kavtaradze per gioco scorretto. A 15″ dalla fine del quarto tempo è stato espulso per gioco scorretto Rusishivili.

Le altre qualificate ai quari di finale sono Olimpic Nice Natation, Circolo Nautico Posillipo (prima e seconda nel girone C), Mornar Brodospas, C.S. Steaua Bucuresti  (prima e seconda nel girone B), Sintez Kazan, Carpisa Yamamay Acquachiara  (prima e seconda nel girone A). Pertanto sono ancora in corsa le tre formazioni italiane.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.