Politica

Legge di stabilità, Pastorino (Pd): “Passo indietro sul voto senza maggiori risorse contro il dissesto”

frane alluvione genova

Liguria. Un cambio di rotta deciso nella destinazione di risorse previste dalla Legge di Stabilità per contrastare il dissesto idrogeologico e fare prevenzione. Luca Pastorino, deputato ligure del Pd, si appella al Governo sul tema degli stanziamenti destinati alla messa in sicurezza del territorio e alla riduzione del rischio idrogeologico dopo i recenti eventi meteo che hanno colpito e messo in ginocchio intere aree geografiche.

“L’esecutivo – spiega Pastorino – reperisca e stanzi nella Legge di Stabilità fondi consistenti per la prevenzione dal rischio idrogeologico, altrimenti sono pronto a non votarla: servono risorse ingenti per ripristinare i territori dai danni subiti e un sistema che permetta di pianificare la messa in sicurezza e la riduzione del rischio nelle zone fragili ed evitare la rincorsa successiva per gestire le emergenze”.

“È necessario – continua Pastorino – che gli impegni annunciati da Delrio prendano corpo, perché ad oggi il testo della legge di stabilità non prevede alcun fondo o stanziamento specifico per i comuni colpiti. L’adeguamento ai cambiamenti climatici e la prevenzione sono priorità nazionali per la sicurezza, ma servono risorse adeguate. Per questo gli stanziamenti devono andare anche oltre quanto indicato negli emendamenti già presentati e nel fondo nazionale per le emergenze”.

“Se non si vedranno segnali su questo fronte – conclude Pastorino – e un’attenzione adeguata verso un cambio di rotta, per un parlamentare ligure come me o per altri colleghi provenienti da altre zone colpite, sarà molto problematico dare un voto favorevole a questa legge di stabilità”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.