Edison Start premia le idee vincenti: menzione speciale per Horus, occhiali per non vedenti made in Savona - IVG.it

Edison Start premia le idee vincenti: menzione speciale per Horus, occhiali per non vedenti made in Savona

occhiali horus

Savona. Tre progetti innovativi (e un pizzico di Savona) per smentire chi per la ricerca vede solamente un futuro lontano dall’Italia. Sono le tre idee vincitrici di Edison Start, concorso nell’ambito dell’energia, dello sviluppo sociale e delle smart communities lanciato da Edison per i suoi 130 anni.

I vincitori vengono tutti dalla Sicilia e rispettivamente hanno realizzato una traversa ferroviaria fatta di plastica e pneumatici riciclati che produce energia al passaggio dei treni, un software per il monitoraggio dei parcheggi liberi e un programma di turismo etico presso un immobile confiscato alla mafia. C’è però anche un’idea savonese, che ha ottenuto una menzione speciale: si tratta di Horus, gli occhiali hi-tech per aiutare le persone cieche e ipovedenti nella vita quotidiana.

Se i progetti vincitori potranno essere sviluppati grazie ad un premio di 100.000 euro e all’attività di supporto e consulenza da parte di un team di manager della società e di professionisti dell’Università Bocconi, del Mip Politecnico e di Assolombarda, nel 2015, con la seconda edizione del concorso Edison Pulse.

Due le categorie in gara: sviluppo del territorio ed energia. I candidati potranno presentare il proprio progetto sulla piattaforma edisonpulse.it a partire dal 15 gennaio 2015.

Più informazioni
leggi anche
horus technology saverio murgia
Eccellenze nostrane
900.000 dollari per Horus Technology, la startup savonese che sogna di ridare la vista ai ciechi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.