Calcio, Savona in campo contro il Tuttocuoio. Di Napoli: “L’avversaria più fastidiosa”

presentazione di napoli

Savona. Neanche il tempo di gioire per il rotondo successo contro il San Marino, che è subito tempo di voltar pagina. Domani mattina al “Bacigalupo” arriva il Tuttocuoio. Mister Di Napoli è concentrato sull’obiettivo.

“Del San Marino non voglio più sentir parlare – dice in conferenza stampa -. Ci aspetta una sfida contro una della squadre più preparate tatticamente, guidata da Alvini, un tecnico che conosco bene perchè ho avuto il piacere di fare il corso con lui e so che è uno dei tecnici più preparati. Sanno cambiare modulo con frequenza per essere imprevedibili e il gruppo è la loro arma vincente. Insomma, è l’avversaria più fastidiosa che ci potesse capitare questo momento. Ci sarà da soffrire parecchio”.

Avversario da temere. Così anche l’orario di inizio, le 11?

“Sì, avversario, orario ed anche clima, perché il vento darà festidio – spiega -. Ma noi siamo chiamati a dare continuità ai risultati, perchè in un torneo così se vinci respiri un po’ più di aria pulita, ma se perdi un paio di partite di seguito vai in difficoltà. Noi non dobbiamo perdere mai di vista il nostro obiettivo, ovvero essere la prima squadra fuori dai playout al termine del campionato. E sarebbe un grandissimo traguardo. Sui miei ragazzi ogni tanto piovono critiche, ma non dimentichiamo che non siamo l’Ascoli, il Pisa, L’Aquila, la Spal. Siamo come San Marino, Pro Piacenza, Lucchese, Forlì, una compagine con tanti giovani, qualche elemento di esperienza. E non possiamo permetterci di avere altri obiettivi al di fuori della salvezza”.

Ci sarà turnover rispetto a mercoledì?

“Qualcosa andremo a cambiare – afferma Di Napoli -. Ma sarà una valutazione che farò domenica appena sveglio. Ho due, tre dubbi, anche sul modulo con cui scendere in campo. Il che non è confusione, ma la voglia di non lasciare niente al caso. I miei ragazzi hanno la capacità, intelligenza ed elasticità di cambiare in corsa, frutto del lavoro che facciamo in settimana ed anche una necessità, perchè nel calcio d’oggi se ti basi su una sola idea tattica, alla lunga diventi prevedibile”.

Capitolo formazione. Cabeccia recupera?

“Cabeccia è out – ribadisce l’allenatore -. Speriamo di recuperarlo il prima possibile ma col Tuttocuoio non ci sarà così come Speranza, il cui rientro è previsto per l’anno nuovo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.