Basket, Serie C regionale: un Vado rimaneggiato cede le armi al quotato Sarzanarisultati

amatori savona basket
Foto d'archivio

Vado Ligure. La Pallacanestro Vado si presenta sul campo del Sarzana, una delle favorite del campionato, in formazione di emergenza. Oltre agli infortunati Vigliola e Cavallaro, all’ultimo momento si aggiungono le assenze di Lentini e Zanini, che coach Dagliano sostituisce con i ’98 Crea e Madaschi, esordienti in Serie C regionale.

I vadesi disputano comunque una buona partita, conducendo nel punteggio per un quarto e mezzo, arrendendosi poi alla maggior qualità ed esperienza dei locali e ad una difficile situazione falli.

Sarzana affronta la partita a ritmi bassi e gli ospiti provano a sfruttare l’arma velocità; grazie anche a una buona percentuale al tiro, Vado riesce a chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio di 5 punti.

Un margine che resiste per la prima parte del secondo parziale, poi Sarzana, trascinata da Bencaster, ha un’improvvisa accelerazione: nel giro di due minuti il punteggio si ribalta e i locali vanno al riposo avanti di 11 punti.

Al rientro in campo i locali fanno valere la loro maggior esperienza e il maggior peso sotto i tabelloni, controllando agevolmente la partita. Vado non si arrende, ma deve schierare la difesa a zona per l’elevato numero di falli a carico dei propri giocatori, lasciando spazio ai tiratori locali.

Nel prossimo turno, domenica 16 novembre alle ore 18 nel Pallone di casa, Vado ospiterà i genovesi dell’AB Sestri.

Il tabellino:
Sarzana Basket – Pallacanestro Vado 90-67
(Parziali: 14-19; 50-39; 71-47)
Sarzana Basket: Barbieri, Casini 10, Brinck 2, Bencaster 24, Bianchini 4, Bambini 6, Dell’Innocenti 15, Tesconi 16, Boccafurni, Profeti 13. All. Bertieri.
Pallacanestro Vado: La Rocca 11, De Marzi 10, Longagna 26, Vallefuoco 7, Chiapella 2, Odetto, Crea, Cerisola 4, Madaschi 2, Mazzucchelli 5. All. Dagliano.
Arbitri: Bova (La Spezia) e Pintus (Rapallo).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.