Albenga, nuovo statuto per l'Ortofrutticola: "Modifiche necessarie per poter aderire alla Borsa" - IVG.it
Economia

Albenga, nuovo statuto per l’Ortofrutticola: “Modifiche necessarie per poter aderire alla Borsa”

ortofrutticola albenga foto

Albenga. Nuovo statuto per L’Ortofrutticola di Albenga. Venerdì 28 novembre, con una presenza massiccia dei soci, ovvero con 309 presenze, la grande cooperativa agricola della piana albenganese (con 287 voti favorevoli e 22 contrari) ha approvato il principale strumento di gestione della società.

Un ordinamento che dopo oltre vent’anni dall’ultima modifica i dirigenti della cooperativa hanno ritenuto opportuno rinnovare in vista delle possibili opportunità commerciali che stanno prendendo piede nel settore agricolo. A spingere i dirigenti verso questa direzione è stato l’adeguamento alle normative vigenti e la possibilità di partecipare alla BMTI (Borsa Mercato Telematica Italiana) per le piante in vaso, che sta iniziando ad operare in questi mesi e che potrebbe rilevarsi uno strumento utile per la vendita delle produzioni floricole dei soci.

“Per aderire alla BMTI era necessaria un’integrazione statutaria – dichiara il presidente Fabrizio Di Sibio – Purtroppo, con le procedure pesanti previste dal vecchio statuto, apportare modifiche sostanziali sarebbe stato molto difficile. Ciò ci ha convinto ancor di più della necessità di aggiornarlo in modo da rendere più facile e veloce le modifiche necessarie per il miglior funzionamento della cooperativa, poter dare più servizi ai soci, e cogliere le opportunità in tempo reale. Grazie al nuovo statuto potremo effettuare un aggiornamento più puntuale delle norme e assieme ai soci definire molto più velocemente i regolamenti”.

“Oltre a rendere più snella l’attività della cooperativa e consentire di cogliere al meglio le occasioni commerciali che in futuro si dovessero presentare, il nuovo statuto prevede sostanziali modifiche nel paragrafo che regolamenta il rapporto tra soci e Cooperativa, oltre a quello con i soci conferitori, per tener conto della realtà particolare della piana di Albenga”, conclude Di Sibio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.