IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, allarme per forte odore di gas a Bastia: fuoriuscite di deodorizzante non nocivo

Albenga. Numerose segnalazioni arrivate dai residenti e abitanti della zona ai vigili del fuoco, tra preoccupazione e allarme: un fortissimo odore di gas è stato avvertito in tutta la zona di Bastia ad Albenga nella mattinata di oggi, ma si trattava di uno speciale deodorizzante utilizzato per gli impianti e le condotte.

Sul posto hanno operato i pompieri, che hanno controllato la situazione e verificato possibile fuoriuscite pericolose. Probabilmente parte del deodorizzante, che ha un forte odore, si è disperso nell’aria durante i lavori, creando una strana nuvoletta che ha allarmato i cittadini.

Secondo quanto riferito il deodorizzante non è sostanza nociva o pericoloso, insomma solo “tappare il naso”, per fortuna.

Ma il forte odore di gas è stato avvertito anche nel comune di Villanova d’Albenga. “Voglio informare la cittadinanza che, sentita la Prefettura, i VV.F. e la società del gas, non si è trattato di una fuga di gas ma bensì della fuoriuscita accidentale di un additivo odorizzante durante una fase manutentiva programmata, prodotto che viene regolarmente utilizzato e immesso nelle reti in dosi minime tali da non recare pregiudizio alla salute dei cittadini, proprio per identificare immediatamente eventuali fughe di gas” ha detto il sindaco Pietro Balestra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.