Serie D, non basta Mair: il Vado subisce la rimonta dello Sporting Bellinzago. Rinviate le partite delle genovesi per l'alluvione - IVG.it
Sport

Serie D, non basta Mair: il Vado subisce la rimonta dello Sporting Bellinzago. Rinviate le partite delle genovesi per l’alluvionerisultati

Vado-Novese

Vado L. Al “Chittolina” si è giocato regolarmente il big match di giornata del girone A della Serie D tra Vado e Sporting Bellinzago, due delle inseguitrici, alla vigilia, della Caronnese capolista.

Alla fine, a gioire sono gli ospiti che rimontano il gol iniziale di Mair e vincono (2 a 1).

Si ferma, quindi, la striscia positiva dei ragazzi di Buttu che in casa avevano finora conquistato il bottino pieno; il pareggio, quanto meno, sarebbe stato il risultato più giusto per le occasioni viste sul terreno di gioco vadese.

Tutte rinviate, invece, le partite che vedevano in campo le squadre genovesi. I postumi dell’alluvione che ha colpito nelle scorse ore il capoluogo ligure, avevano costretto, nella giornata di ieri, la federazione a rinviare Borgomanero-Sestri Levante, OltrepoVoghera-RapalloBogliasco, Lavagnese-San Colombano.

Tornando al big match del “Chittolina”, la partita, assente il bomber della squadra Sancinito per squalifica, prende il via regolarmente agli ordini del sig. Lorenzo Dalla Palma di Milano con i rossoblù alla ricerca del poker di vittorie casalinghe.

Le occasioni migliori della prima frazione capitano sui piedi di Massaro che al 30’ e al 35’ impegna Lucia, bravo ed attento ad evitare il vantaggio degli ospiti.

Si va al riposo sullo 0 a 0. In avvio di secondo tempo arriva la svolta. Kean Dossè entra in area e prova a crossare da una posizione alquanto defilata; Ciana decide di stenderlo e il fischietto di gara non può fare altro che concedere la massima punizione. In assenza di Sancinito, calcia Mair che trasforma trovando la quinta marcatura della stagione.

La reazione dello Sporting Bellinzago non impensierisce più di tanto la retroguardia vadese ma, a sorpresa, gli ospiti al 75′ trovano il pareggio con Rebecchi.

Grande la delusione di Mair e soci che diventa addirittura incredibile nel finale quando all’85’ Ciappellano ribalta il risultato. Nei minuti finale, lo Sporting Bellinzago resta in 10 per l’espulsione del proprio portiere sostituito tra i pali da Massaro. Sull’ultimo corner, però, i vadesi non riescono a trovare lo specchio e l’incontro finisce con la vittoria degli ospiti.

In testa continua la corsa della Caronnese. I giocatori di Caronno, tra le mura amiche, hanno la meglio facilmente della resistenza della Novese.

La capolista si impadronisce della vittoria (4 a 1) grazie ad un bel primo tempo chiuso sul vantaggio di 2 a 0 con i gol di Giudici e Moretti. Nella ripresa Moretti (su rigore) e Corno portano a 4 le realizzazioni della capolista; la rete della bandiera della Novese è un autogol di Giudici.

Alle spalle della capolista, oltre al risultato del “Chittolina”, importante la sconfitta (4 a 2) della Pro Settimo & Eureka, sul campo del Borgosesia.

Tutto sembrava mettersi bene per la squadra che, alla vigilia, era seconda in graduatoria. Gli ospiti, infatti, trovavano il vantaggio al 1’ con Vingiano.

La reazione del Borgosesia, però, era da squadra in rimonta dopo la partenza lenta. I piemontesi, infatti, con una grandissima ripresa, impattavano e, poi, siglavano il gol del momentaneo 2 a 1 con Mazzotti e Alvitrez. Nel finale Gasparri, Dalla Costa e Mameli realizzavano le reti del definitivo 4 a 2.

Con le genovesi costrette ai box, giocava, tra le liguri, anche l’Argentina impegnata in trasferta ad Asti.

I taggiaschi non riescono, però, sin da subito, ad opporre una opposizione valida all’Asti e tornano a casa con un 3 a 0 che non ammette repliche.

Le reti dei padroni di casa portano la firma, nella prima frazione, di Audino e Lo Bosco. Nella ripresa Audino trova la seconda marcatura personale.

Tra le altre, vittoria a sorpresa (3 a 1) del Derthona sul campo dell’Acqui.

Gli ospiti vanno in vantaggio con Ottonelli che buca l’estremo difensore di casa. In chiusura di frazione arriva addirittura il raddoppio dell’ex savonese Miale. Nei secondi 45’, Romualdi trova il terzo gol che rilancia il Derthona.

Vittoria in rimonta a Cuneo con i padroni di casa che devono ringraziare il solito Franca. L’attaccante cuneese con una doppietta mette le cose a posto dopo il vantaggio in avvio di Lazzaro.

Vittoria importante ma per niente scontata quella del Bra contro il Vallée d’Aoste.

Gli ospiti vanno subito avanti grazie al gol dell’ex vadese Banegas contro il fanalino di coda. Ma l’1 a 0 dura poco perché il pareggio dei valligiani è siglato da Trimarco ad un minuto dalla mezzora. Nella ripresa, il Bra reagisce consapevole che deve fare di più se vuole lasciare il Vallée d’Aoste. E lo fa trovando il vantaggio con De Peralta prima che, con una doppietta, Silva Perdomo tolga definitivamente dal fuoco le castagne del proprio allenatore.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.