Savona, il botulino continua a colpire: moria di pesce nel Letimbro - IVG.it
Altre news

Savona, il botulino continua a colpire: moria di pesce nel Letimbro

Savona. Malgrado gli interventi di risistemazione degli stagni alla foce del Letimbro da parte del Comune, la moria di animali selvatici a causa del botulino non si è fermata, ma solo ridotta: i volontari della Protezione Animali continuano a soccorrere germani reali colpiti e, in questi giorni, colombi morti.

“Si è inoltre verificata una moria di pesci, soprattutto attorno allo scarico della piscina: i laghi costieri, ingranditi dall’alta marea, sono popolati da gabbiani reali e comuni, germani reali, anatre ibride ed oche ed oltre 80 specie di altri animali selvatici che trovano nel torrente un luogo di riposo ed alimentazione, al riparo dei fucili dei cacciatori. Da qualche giorno è arrivato un bellissimo airone cinerino, che viene monitorato dai volontari dell’Enpa, nel timore che si cibi di qualche pesce morto” afferma l’Enpa savonese.

“Provincia e Comune hanno costituito alla foce del Letimbro un’oasi faunistica urbana senza più preoccuparsi della sorte degli animali, salvo installare due enormi e costose bacheche con le illustrazioni delle specie presenti; i volontari dell’Enpa si chiedono come sia possibile che ai soggetti malati, feriti o intossicati debbano sempre e soltanto pensare loro a proprie spese; l’epidemia di botulino ed il conseguente soccorso di un centinaio di animali, con le cure, le medicine ed il cibo loro forniti, è infatti costata all’Enpa diverse centinaia di euro” conclude l’associazione animalista.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.