Prima Categoria, l'Altarese si aggiudica il derby con l'Andora e insegue il Pietra di Ferraro. Pareggia il Celle di Grabinski - IVG.it

Prima Categoria, l’Altarese si aggiudica il derby con l’Andora e insegue il Pietra di Ferraro. Pareggia il Celle di Grabinskirisultati

calcio Baia Alassio Altarese

Savona. Una capolista e due inseguitrici. Questo l’esito della terza giornata del girone A di Prima Divisione.

Alla vittoria nell’anticipo (4 a 1) del Pietra Ligure di mister Ferraro, non risponde il Don Bosco Vallecrosia Intemelia che si ferma sul 3 a 3 sul campo del Celle e rimane a due lunghezze dalla capolista.

Tre vittorie in tre partite e la palla spedita nel campo avverso. Questo aveva fatto, ieri, il Pietra Ligure battendo grazie alle reti di Scaburri (doppietta), Di Lorenzo e Baracco lo Sciarborasca. E i rivali non hanno risposto presente.

Il Pietra, nelle prime tre partite, ha confermato ampiamente i pronostici degli addetti ai lavori.

Presto per dire che il campionato sarà schiacciato dai savonesi ma a guardare i numeri c’è poco da stare allegri.

Oltre alle tre vittorie in 270’, fanno tremare le gambe agli avversari anche gli 11 gol realizzati a fronte dei soli 2 subiti dal Pietra Ligure di Ferraro.

Solo il campo dirà se si tratterà di una stagione equilibrata o dominata da una sola padrona.

Intanto, contro il Celle di Cesar Grabinski nel difficile ruolo di giocatore – allenatore, il Don Bosco Vallecrosia Intemelia trova solo un punto e si fa raggiungere dall’Altarese.

Per il Celle la situazione rimane complicata ma ci sarà tempo per l’allenatore argentino per rimediare e conquistare la salvezza. A segno, per i rivieraschi proprio il mister Grabinski oltre ad Aquarone e Kreymadi.

Alle spalle della coppia di testa, si giocava la sfida per il ruolo di terzo incomodo tra Altarese ed Andora.

E, alla fine, i padroni di casa se la aggiudicano grazie al più classico dei risultati (2 a 0). Il mattatore, ormai, in casa valbormidese è uno solo e si chiama Riccardo Quintavalle.

L’attaccante è il protagonista assoluto del match con la doppietta che manda al tappeto gli avversari.

Con i tre punti sui ragazzi alleanti da Pisano, l’Altarese prova a rimanere agganciata al treno delle prime due candidandosi seriamente a qualcosa di più che ad una rivale per i play off.

La squadra di Ermanno Frumento, infatti, dopo la vittoria esterna con la Baia Alassio caratterizzata dalla doppietta di Riccardo Quintavalle centra il terzo risultato utile dopo che, nei primi 90’ stagionali, aveva ottenuto solo un pareggio.

L’Andora di mister Pisano, qualificatosi in settimana per i quarti di finale della Coppa Liguria riservata alle squadre di Prima Categoria, cede ed è scavalcato in classifica da un terzetto di squadre tutte a 6 punti.

Ospedaletti, Bordighera Sant’Ampelio e Camporosso, infatti, con i tre punti odierni scavalcano gli andoresi e la Golfodianese fermata sul campo della neonata San Stevese da un pirotecnico 5 a 3.

Vince in casa il Camporosso che batte (1 a 0) la Baia Alassio. Per la squadra alassina si tratta della seconda sconfitta consecutiva dopo quella di sette giorni fa con l’Altarese.

Per i ragazzi di mister Porcella meglio non guardare, per ora, la classifica che li vede penultimi con un solo punto alla pari della Dianese sconfitta a domicilio (0 a 1) dal Pallare.

Per i valbormidesi si tratta del ritorno alla vittoria che, in questa stagione, non aveva ancora arriso ai giocatori di Pallare.

Vince e sale in classifica anche l’Ospedaletti grazie alla larga vittoria (4 a 0) sul Pontelungo di Alessandro Giunta che, dopo la vittoria interna con la San Stevese, vede subito interrompersi la striscia positiva.

Completa il quadro della giornata la vittoria interna del Bordighera Sant’Ampelio (2 a o) con la Sanremese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.