Sport

Portuali Lotta Savona terza al “Trofeo Uisp Città di Firenze” con due ori, cinque argenti e un bronzo

Portuali Savona lotta

Savona. Domenica 26 ottobre la Portuali Savona lotta ha partecipato con nove atleti al 4° “Trofeo Uisp Città di Firenze”. Accompagnati da Igor Chessa e Daniele Laganaro i portacolori savonesi hanno fatto il pieno di medaglie, permettendo così alla Portuali di piazzarsi al terzo posto in classifica su 13 società in gara.

Gli atleti partecipanti erano 91. I lottatori della Portuali erano in gara in tre differenti fasce di età: Fanciulli/Ragazze, Under 14 e Under 17.

Partiamo dai Fanciulli. Nella categoria kg 34 gli atleti savonesi erano Mattia Bientinesi e Federico Pala. Hanno affrontato ciascuno quattro incontri in un girone all’italiana. Mattia ha avuto l’onere di aprire con il suo incontro la gara; forse proprio per questo al primo match è stato battuto da Ciobanu del Faenza. Dopo questa sconfitta per gli avversari di Mattia non c’è stata alcuna possibilità: Bientinesi ha prima battuto il suo compagno di squadra Pala, poi Bombardieri della Lotta Brescia ed infine Niccolini della Popeye Firenze, conquistando così una meritata medaglia d’argento.

Federico Pala, dopo aver perso con il suo compagno Bientinesi, si è arreso a Ciobanu, ma, vincendo gli altri due incontri con Niccolini e Bombardieri, è riuscito anche lui a salire sul podio, vincendo medaglia di bronzo.

Nella categoria kg 38 Riccardo Crimi era in un girone ad eliminazione diretta. Nel primo match Riccardo ha incontrato Farinelli della Chimera Arezzo, vincendo per 3 a 0. L’incontro di semifinale con Baldissera del Faenza è stato combattuto fino all’ultimo secondo: terminando 2-2 la vittoria è stata assegnata all’atleta faentino per aver tirato un colpo unico da due punti rispetto a Riccardo, al quale sono stati assegnati due colpi da uno. Nell’incontro di ripescaggio Riccardo, opposto a Frontali, sempre del Faenza, ha perso per 6-4, non riuscendo così a conquistare il podio per un soffio.

Al femminile nella categoria kg 36 la portacolori della Portuali Michela Chessa, trovandosi in una categoria con due iscritte, ha direttamente disputato la finale per il primo e secondo posto contro Nappi del Lotta Club Firenze. L’incontro, in un unico periodo di due minuti, è stato un alternarsi di punti; Michela, ad una manciata di secondi dalla fine, era in vantaggio, ma proprio sul limite del tempo l’atleta fiorentina ha conquisto due punti vincendo così 6 a 4. Chessa ha comunque portato nel medagliere della Portuali un argento.

Passiamo agli Under 14. Nella categoria kg 47 Ian Da Silva nel primo incontro ha vinto al termine di due riprese da due minuti ciascuna contro l’atleta faentino Siboni. Nella semifinale contro Patroni del Lotta Brescia Ian si è imposto nuovamente per superiorità tecnica per 8 a 0 già nella prima ripresa. Nell’incontro di finale Da Silva ha affrontato l’esperto Riccardo Glave della Chimera Arezzo che, con un’ancata, ha messo in schiena l’atleta savonese, il quale si è così dovuto accontentare della medaglia d’argento

Nella categoria kg 59 Andrea Giordanella ha disputato direttamente la finale per il primo e secondo posto contro Vignoli del Faenza. Alla fine della prima ripresa, nella quale Andrea era riuscito a contrastare bene l’avversario, subendo due colpi da quattro punti Giordanella ha perso per superiorità tecnica ed è salito sul secondo gradino del podio.

Stessa sorte nella categoria kg 66 ha subito David Florescu. Nell’incontro di finale contro Lumci del Faenza alla fine della prima ripresa David era avanti 4 a 3, ma nella seconda la rimonta dell’avversario ha fatto terminare l’incontro 14 a 6. Anche per David medaglia d’argento.

Negli Under 17 gli atleti portacolori della Portuali erano due. Nella lotta femminile kg 54 Andrea Quintavalle era sola nella categoria, quindi di diritto ha ottenuto la medaglia d’oro. Volendo ugualmente partecipare alla gara, ha affrontato due amichevoli con le atlete del Lotta Club Firenze Maria Vittoria e Alessia Monetti, iscritte rispettivamente nelle categoria kg 60 e 70; Andrea in entrambi gli incontri ha vinto dimostrando tenacia e voglia di mettersi in gioco.

Nella lotta greco-romana kg 76 Matteo Giordanella al primo incontro ha affrontato Scaramelli della Popeye Firenze vincendo alla prima ripresa per superiorità tecnica 8 0. Nel secondo match Matteo ha schienato l’avversario Fidelbo del Cus Torino già nella prima ripresa. Nel matchdi finale Giordanella ha avuto la meglio su Godino del Cus Torino vincendo al termine di due riprese da due minuti per 6 a 0, portando così nel medagliere della Portuali un prestigioso oro.

“Per gli atleti più piccoli della Portuali è stata la gara di apertura della stagione 2014/2015 ottenendo buoni risultati – commentano Chessa e Laganaro -. Naturalmente è tutta esperienza per i ragazzi; solo con il lavoro duro e le prove di gara che vengano vinte o perse avranno modo di crescere. Per i più grandi invece è stata una bella prova in vista dei campionati italiani che si disputeranno nei primi mesi del 2015”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.