Pallanuoto, Len Euro Cup: la Carisa Savona vince ancora, ora lo scontro per il primo posto con il Waspo Hannover - IVG.it
Sport

Pallanuoto, Len Euro Cup: la Carisa Savona vince ancora, ora lo scontro per il primo posto con il Waspo Hannover fotogallery

Savona. Domani alle ore 18 andrà in scena il big match del girone D della prima fase di Len Euro Cup tra Carisa Rari Nantes Savona e Waspo 1898 Hannover. Le due squadre conducono il raggruppamento che si sta giocando alla “Zanelli” con 4 punti e, con ogni probabilità, saranno le due compagini che si qualificheranno ai quarti di finale. Lo scontro diretto stabilirà quale delle due si classificherà prima nel girone.

I biancorossi non hanno avuto problemi di sorta nel regolare il Vojvodina Novi Sad. La squadra serba, pur palesando difficoltà nell’andare a segno, ha retto bene per i primi due tempi, arrivando a metà incontro sotto 3 a 1.

Nella terza frazione di gioco la Carisa ha accelerato, mettendo un margine di sicurezza tra sé e gli avversari. La formazione serba ha espresso un gioco molto duro, al punto da farsi sanzionare così tanti falli gravi da terminare la partita con otto effettivi, alla luce di cinque espulsioni definitive. Da segnalare che, prima il capitano Federico Mistrangelo e poi il centroboa Giovanni Bianco, sono stati colpiti duramente al volto e sono usciti con le labbra sanguinanti.

Protagonista dell’incontro uno scatenato Luca Damonte, andato a bersaglio ben 5 volte. Tra i protagonisti della serata da segnalare anche il portiere savonese Simone Antona, che dichiara: “Siamo stati bravi a mantenere la calma e a continuare a giocare nonostante la partita sia diventata un autentico rodeo. Sono contento perché abbiamo dato prova di carattere”.

A seguire è andata in scena una divertente partita tra Dinamo Astrakhan e Ligamus Tbilisi. Entrambe le formazioni, ancora a caccia del primo successo, si sono sfidate senza risparmiarsi. Hanno prevalso i russi con 2 reti di scarto, dimostrando di avere qualcosa in più rispetto ai georgiani.

Domani alle 19,30 la Dinamo Astrakhan affronterà il Vojvodina Novi Sad. Entrambe si trovano a quota 2 punti e, classifica alla mano, il loro incontro vale la terza posizione nel girone.

Di seguito, i tabellini dei due incontri giocati questa sera.

Carisa Rari Nantes Savona – Vojvodina Novi Sad 9-4
(Parziali: 1-0, 2-1, 5-2, 1-1)
Carisa Rari Nantes Savona: Simone Antona, Jacopo Alesiani, Luca Damonte 5, Jacopo Colombo 1, Lorenzo Bianco, Michele Pesenti, Federico Mistrangelo, Luca Fulcheris, Giovanni Bianco 1, Simone Grosso, Alberto Agostini 1, Goran Fiorentini 1, Nicolò Zerilli. All. Alberto Angelini.
Vojvodina Novi Sad: Milan Vitorović, Aleksa Petrovski, Boris Šiman, Dragoljub Rogač, Vladan Mitrović, Dušan Vasić 3, Ivan Gvozdanović, Đorđe Lekić, Marko Trkulja, Nikola Marić, Nemanja Matković 1, Miloš Maksimović, Lazar Dobožanov. All. Marko Orlovic.
Arbitri: Ernest Iñesta Peralta (Spagna) e Akif Uz (Turchia). Delegato Len: Stefan Bottlik (Slovacchia).
Note. Usciti per tre falli Petrovski a 5’18”, Šiman a 41″ dalla fine del terzo tempo, Gvozdanović nel quarto tempo. Espulsi Matković a 1’06” dalla fine del terzo e Agostini a 2’02” dalla fine del quarto tempo per gioco scorretto, Rogač a 2’34” dalla fine del quarto tempo per brutalità.

Dinamo Astrakhan – Ligamus Tbilisi 14-12
(Parziali: 5-3, 2-3, 5-3, 2-3)
Dinamo Astrakhan: Anton Antonov, Vladimir Basik 3, Alexander Aksenov 5, Dmitry Andreev, Victor Buyak, Mikhail Krasnov 1, Armenak Elizbaryan 1, Ali Abutkin 2, Ilya Belyy, Taras Malkov 1, Arseniy Shaydakov, Petr Markoch 1, Kiril Korneev. All. Dmitry Stratan.
Ligamus Tbilisi: Zurab Chumburidze, Beka Kavtaradze, Zurab Chikvaidze, Revaz Imnaishvili 2, Alexander Rusishvili, Aleksandre Kazakhishvili 3, George Khvedeliani 1, Mikheil Baghaturia 2, Zurab Rurua 1, Konstantine Gegelashvili 3, Alexander Urushadze, Nikoloz Shubladze. All. Vladimer Iselidze.
Arbitri: Michalis Birakis (Grecia) e Radoslaw Koryzna (Polonia). Delegato Len: Stefan Bottlik (Slovacchia).
Note. Uscito per tre falli Buyak a 39″ dalla fine del quarto tempo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.