Football americano: i Pirates organizzano un camp con Rudy Wyland, coach Usa - IVG.it
Sport

Football americano: i Pirates organizzano un camp con Rudy Wyland, coach Usa

football americano

Albisola Superiore. Grande evento in casa Pirates, in programma per domenica 26 ottobre. A partire dalle ore 9,30 presso il campo Pomina di Luceto, per gentile concessione della società calcistica Albissola, si terrà il primo Camp Pirates riservato sia ai propri tesserati che ai giocatori esterni al team.

Ma la grande novità è che per la prima volta il team savonese si avvarrà della collaborazione di un coach Usa, Rudy Wyland, head coach (capo allenatore) del team Eagles Usa, una squadra da lui creata e gestita per disputare partite amichevoli contro le maggiori formazioni europee quali Italia, Svezia, Austria, Germania.

Rudy Wyland, 53 anni, membro della American Football Coaches Association, con esperienze significative in college americani, un try out (selezione) come giocatore con i San Diego Chargers (NFL), è stato eletto nel 2009, in qualità di coach, “man of the year” per la lega statunitense di american football USFL.

Un professionista serio e preparato che mette la sua pluriennale esperienza a disposizione del team ligure per migliorarlo ulteriormente. Il tecnico statunitense sarà coadiuvato dal coaching staff Pirates e dallo staff dirigenziale della società savonese.

“Siamo molto orgogliosi che coach Wyland abbia accettato il nostro invito – afferma Michele Giacchello, presidente dei Pirates Savona -. Tempo addietro, in riunione con il nostro coaching staff, abbiamo deciso di organizzare un camp con dei professionisti del football americano. Secondo il nostro punto di vista e degli addetti ai lavori, passare una intera giornata con un coach Usa è veramente fare un viaggio di conoscenza profonda del nostro sport. E’ uno sforzo che la società fa molto volentieri, convinti che la professionalità e l’esperienza di coach Wyland porteranno dei sensibili miglioramenti per i nostri ragazzi. Inoltre abbiamo deciso di rendere il camp aperto anche alle altre realtà del football italico. Siamo certi che ampliare e condividere le conoscenze del football americano sia un bene per tutto il movimento”.

“Vorrei inoltre ringraziare personalmente la società Calcio Albissola – prosegue – che ha messo a nostra disposizione le strutture di Luceto. Purtroppo altre società interpellate ci hanno negato l’uso dei campi in loro gestione con le scuse più banali, ma la più gettonata è stata quella di rovinare il campo. Con un piccolo particolare: i Pirates Savona sono da ben quattro anni che giocano e si allenano al Ruffinengo di Savona (per questa occasione indisponibile per impegni di campionato, ndr) senza che nè il Comune di Savona nè la società Legino Calcio, con i quali abbiamo ottimi rapporti, abbiano mai avuto a lamentarsi. Quindi la gente, che con molto sarcasmo definirei di sport, farebbe meglio ad informarsi prima di aprire bocca e sputare sentenze ‘ad minchiam’. Non lamentiamoci poi se i ragazzi non fanno sport, quando ci sono alcune persone e società, fortunatamente non tutte, che gestiscono le poche strutture esistenti in maniera feudale”.

“Tolto questo sassolino dalla scarpa – conclude Giacchello – auguro quindi a tutti i partecipanti di godersi una bella ed intensa giornata di football”.

Appuntamento quindi al campo Pomina di Luceto, ad Albisola Superiore, dalle ore 9 con la registrazione dei partecipanti, poi american football camp fino alle ore 17 circa.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.