Cronaca

Finale Ligure, processo per direttissima per il ladro del negozio di via Bolla: patteggia 1 anno e 400 euro

200 anni carabinieri

Finale Ligure. Il ladro quarantenne sorpreso e arrestato questa notte dai carabinieri per aver forzato la saracinesca di un negozio in via Bolla allo scopo di rubare l’incasso e un computer portatile è stato processato questa mattina per direttissima presso il Tribunale di Savona: l’uomo ha patteggiato 1 anno e 400 euro di multa ed è tornato in libertà con l’obbligo di firma due volte al giorno.

C.P., milanese con precedenti, era stato fermato nella stazione ferroviaria dopo una breve caccia all’uomo. Era circa l’1,30 quando al 112 è arrivata la segnalazione di alcuni residenti che avevano sentito dei rumori sospetti provenienti dal locale commerciale.

Tre pattuglie dei carabinieri si sono subito messe alla ricerca del ladro, individuato in stazione circa venti minuti con la refurtiva rubata poco prima: circa 300 euro in contanti e il computer. Per lui erano scattate immediate le manette per furto aggravato.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.