IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Coppa Italia: Finale bello di notte, 5 a 1 alla Sestrese

Savona. Non ha avuto storia la semifinale di Coppa Italia di Eccellenza giocata al “Ruffinengo” di Legino: il Finale ha travolto per 5 a 1 la Sestrese. I giallorossi sono entrati in campo con il piglio giusto e hanno realizzato tre reti nei primi 24 minuti; i verdestellati non sono mai stati in partita.

L’incontro, programmato per le 20, inizia in ritardo a causa una partita giovanile tra Legino e Andora che è iniziata più tardi del previsto. Inoltre, alcuni minuti trascorrono nel “rammendare” la rete di una porta. Il fischio d’inizio arriva alle 20,35.

Sulla tribuna del campo savonese si contano poco più di cento persone, tra i quali alcuni tifosi genovesi che espongono uno striscione con la scritta “Insieme a voi!!” ed una bandiera stellata. Tra i presenti l’ex finalese Capra.

Pusceddu schiera un 4-1-4-1 con Perlo tra i pali; Scalia, Termine, Ferrari e Condorelli in difesa; Puddu davanti alla retroguardia; Ferrara, Anania, Genta e Palacios a centrocampo, Perlo punta.

Biffi risponde con un 4-3-2-1 con Roveta in porta; De Simone, Ferraro, Briata e Liga a comporre la linea difensiva; Stefanzl, Merialdo e Leto centrocampisti; Anselmi e Bottino alle spalle del centravanti Di Pietro.

Dopo poco più di 3′ il Finale sblocca già il risultato. Scalia porta palla sulla destra, passaggio filtrante per Ferrara che salta un paio di avversari e cerca di servire Perlo; Ferraro lo anticipa, la sfera giunge fuori area a Condorelli che fa partire un missile: pallone sotto la traversa per l’1 a 0.

Al 7° il raddoppio: punizione dalla sinistra per fallo su Perlo. Sul pallone va Anania, palla tesa in mezzo all’area, Merialdo devia e inganna Roveta.

La Sestrese abbozza una reazione. Al 12° prolungata azione degli ospiti; Briata sulla sinistra passa a Liga che va sul fondo, cross alto, Ferrari di testa allontana. Al 14° tiro senza pretese di Bottino, direttamente tra le braccia di Porta. Al 16° cross dalla destra di Bottino, testa di Stefanzl: a lato di poco.

Genovesi pericolosi al 18°. Prima Leto poi Di Pietro vanno al tiro in area finalese, entrambe le conclusioni sono respinte, la sfera perviene a Stefanzl che prova la botta da fuori: alta.

Al 24° il Finale colpisce ancora: al limite dell’area Ferrara riceve palla da Perlo, ha il tempo per controllare e scoccare il sinistro vincente.

Il primo corner della partita viene calciato al 28° dalla Sestrese: Leto scodella sul secondo palo per Ferraro che prova il tiro per due volte ma trova l’opposizione della difesa finalese; rapida ripartenza giallorossa, in area Liga sventa il pericolo.

Al 31° Briata verticalizza per Di Pietro che al limite dell’area controlla e fa partire un rasoterra che si spegne a fil di palo. Ma è il Finale, non pago, ad insistere: Palacios scambia due volte in velocità con Genta e va al tiro, palla a lato di poco alla sinistra di Roveta.

Al 34° Liga, rapidissimo nel percorrere la fascia sinistra, mette in mezzo a cercare Merialdo, contrastato in extremis da Condorelli. Al 36°, sempre sulla fascia sotto la tribuna del “Ruffinengo”, Liga tocca a Leto che si esibisce in una scorribanda fino a giungere nell’area piccola, ma spara addosso a Porta.

Quarto tiro in porta del Finale, al 38°, quarta segnatura: Ferrara passa a Genta, il quale dai trenta metri lascia partire un fendente che non lascia scampo al portiere sestrese. Giallorossi implacabili, verdestellati colpevoli nel concedere ai finalesi gli spazi per andare al tiro.

Prima dell’intervallo ancora un’azione genovese: Leto crossa, Anselmi tocca, palla a Bottino che non esita e tira, Condorelli si oppone e devia in angolo. Dalla bandierina va Leto, in area incorna Stefanzl, palla a lato.

Nel 1° minuto del secondo tempo Ferrara viene fermato in extremis al limite dell’area da Briata che si rifugia in angolo. Al 5° è Termine a deviare in corner un cross di Stefanzl, servito sulla destra dal neo entrato Gallo.

Al 7° punizione dai trentacinque metri, Condorelli va al tiro, Roveta ci arriva e devia sulla traversa. Poco più tardi ancora un calcio da fermo per il Finale, per un fallo di Ferraro su Genta. Anania tocca per Scalia, da questi in area per Genta, ciabattata da dimenticare.

Al 10° Genta in area tocca di tacco per l’accorrente Condorelli che trafigge per la quinta volta il malcapitato Roveta. Quest’ultimo si becca anche un giallo per proteste.

Il Finale, comprensibilmente, tira i remi in barca, senza però concedere troppo ai verdestellati. Al 12° tiro di Gallo dal semicerchio dell’area, Porta blocca a terra. Al 21° Leto prova dal limite: a lato. Al 24° Di Pietro spara un destro da fuori area: collo pieno imparabile per Porta, è il gol del 5 a 1.

Al 33° Puddu strattona Di Pietro; lo stesso attaccante calcia la punizione sulla barriera, riprende il rimpallo e spara alle stelle. Un minuto dopo rapida ripartenza sestrese, dopo una cavalcata Leto vede Porta avanzato e cerca il pallonetto vincente ma non ha buona mira.

Al 41° azione personale sulla sinistra di Leto, uno degli ultimi ad arrendersi, il suo rasoterra termina a lato. Nel frattempo c’è un vivace scambio di vedute tra Biffi e Pusceddu; Bello interviene a calmare il tecnico della Sestrese.

Nel primo dei 3 minuti di recupero Briata conclude da distanza siderale, la sfera rimbalza insidiosamente davanti a Porta che si rifugia in angolo; sugli sviluppi del tiro dalla bandierina colpo di testa dello stesso Briata, a lato.

Il tabellino:
Finale – Sestrese 5-1 (p.t. 4-0)
Finale: Porta, Scalia, Condorelli, Puddu, Ferrari, Termine, Palacios, Anania, Perlo (capitano) (s.t. 22° A. Rocca), Genta (s.t. 17° Zuloaga), Ferrara (s.t. 39° Cauteruccio). A disposizione: Varaldo, Pellegrino, N. Rocca, Gheorghita. All. Pusceddu.
Sestrese: Roveta, Briata, Liga, De Simone, Ferraro, Stefanzl (capitano) (s.t. 17° Fili), Merialdo, Leto, Di Pietro, Anselmi, Bottino (s.t. 1° Gallo). A disposizione: Pantaleoni, Tangredi, Serrau, Piroli, Gallucci. All. Biffi.
Arbitro: Celeste Bello (La Spezia). Assistenti: Matteo Della Monica e Giuseppe Lazzaro (La Spezia).
Reti: p.t. 4° Condorelli (F), 7° Merialdo (S, aut.), 24° Ferrara (F), 38° Genta (F), s.t. 10° Condorelli (F), 24° Di Pietro (S).
Ammonizioni: p.t. 35° Merialdo (S), s.t. 10° Roveta (S), 31° Zuloaga (F).
Calci d’angolo: Sestrese 6, Finale 4.
Fuorigioco: Sestrese 5, Finale 0.
Recupero: 0′, 3′.

Nell’altra semifinale, giocata al “Riboli” di Lavagna, il Ligorna ha battuto il Magra Azzurri per 3 a 1. Spezzini in vantaggio con Buccellato; la formazione di mister Monteforte ha pareggiato con Ghiglia dal dischetto, per poi passare in vantaggio con Arnulfo. Ha chiuso i conti il gol di Compagnone.

La finale per il titolo regionale, martedì 6 gennaio, sarà Finale contro Ligorna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.