Alluvione, Regione chiede al Governo lo stato di emergenza. Stimati danni per 250 milioni di euro - IVG.it

Alluvione, Regione chiede al Governo lo stato di emergenza. Stimati danni per 250 milioni di euro

Liguria. Inviata questa mattina al Governo dalla Giunta regionale la richiesta dello stato di emergenza. Lo rende noto l’assessore alla Protezione Civile Raffaella Paita dopo una ricognizione compiuta sul campo attraverso i Comuni coinvolti nell’alluvione di questi giorni.

Dalle prime stime sono emersi danni per 250 milioni € di cui 60 per le somme urgenze. “Ci auguriamo – dichiara l’assessore Paita – che ci vengano riconosciute cifre congrue grazie anche al lavoro impostato nel corso della recente visita del sottosegretario D’Angelis. Soprattutto abbiamo necessità di ottenere subito qualcosa”.

L’assessore Paita, inoltre, ricorda che “è importante che i Comuni coinvolti abbiano già iniziato i lavori per poter ottenere le risorse della Protezione Civile, tenendo conto che abbiamo già censito più di 200 frane e ci sono numerosi casi di strade interrotte che rischiano di determinare l’isolamento di intere frazioni”.

Infine ammontano a 40 milioni € circa le risorse che la Giunta regionale metterà a disposizione delle imprese colpite dall’alluvione. Il primo bando verrà approvato nei prossimi giorni e disporrà di 20 milioni €, che saranno messi a disposizione delle aziende che hanno subito danni fino a 40 mila euro.

“Le risorse verranno assegnate attraverso un meccanismo molto veloce che prevede l’erogazione dei contributi secondo il concetto della partecipazione al danno, senza più dover presentare la fattura pagata – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Renzo Guccinelli – Contiamo di liquidare tutto entro la prima metà del mese di dicembre”.

“A questo proposito – continua Guccinelli – saranno previsti due livelli di percentuale di rimborso: un livello più basso per chi ha subito l’ultima alluvione e uno più alto per quegli operatori che hanno subito anche alluvioni precedenti”.

Previsto successivamente un ulteriore bando, sulla base della riprogrammazione dei fondi europei, per quelle imprese che hanno subito danni sopra i 40 mila euro. “La cifra esatta – ribadisce Guccinelli – si conoscerà nel momento in cui sapremo quante risorse il Governo stanzierà ma già da oggi possiamo confermare che le risorse regionali saranno intorno ai 20 milioni di euro”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.