Alluvione Genova, Ciangherotti (FI): "Pinotti mandi l'esercito" - IVG.it

Alluvione Genova, Ciangherotti (FI): “Pinotti mandi l’esercito”

ciangherotti

Genova. “Ho uno studio dentistico nel quartiere di San Fruttuoso a pochi passi dalle zone travolte dall’acqua e quello che ho visto mi ha lasciato sgomento e allibito. Difficile trattenere il sentimento di forte angoscia, di fronte a certe cose, a soli tre anni dalla precedente alluvione”. È questa la testimonianza diretta di Eraldo Ciangherotti, consigliere comunale di Forza Italia ad Albenga e odontoiatra di professione, che esprime “piena solidarietà ai Genovesi”.

“Il ministro della Difesa Roberta Pinotti dia il via libera all’impiego dell’Esercito nella città a sostegno della Protezione Civile, delle forze dell’ordine, dei pompieri e dei cittadini che, in queste ore drammatiche, stanno affrontando i disagi causati dall’alluvione”, invita Ciangherotti.

“Genova è in ginocchio, ancora una volta. Serve un intervento immediato a seguito della devastazione della scorsa notte – prosegue – Anziché impiegare le nostre risorse e i militari in operazioni come ‘Mare Nostrum’, che finiscono col favorire l’immigrazione clandestina, utilizziamoli a Genova. Si tratterebbe di un atto dovuto per qualsiasi ministro della Difesa, tanto più per un esponente del Governo che è ligure e di Genova: Pinotti pensi alla sua città”.

“Anche l’onorevole Franco Vazio, anziché scrivere letterine ai parlamentari vicini di banco del suo schieramento e concentrarsi sull’articolo 18, per una volta faccia qualcosa per il territorio e solleciti il ministro Pinotti e il Governo Renzi a inviare immediatamente i militari a Genova”, conclude l’esponente di Forza Italia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.