Vicenda amianto, assemblea pubblica il 13 ottobre con i parlamentari liguri - IVG.it

Vicenda amianto, assemblea pubblica il 13 ottobre con i parlamentari liguri

basta amianto

Liguria. Il 13 ottobre i parlamentari liguri riferiranno circa l’esito dell’incontro sulla vicenda amianto che si terrà mercoledì prossimo con i rappresentanti del Ministero del Lavoro. È quanto stabilito oggi in Regione alla riunione tra senatori e deputati liguri e rappresentanti della Giunta regionale sulla vertenza amianto richiesto da Cgil, Cisl e Uil.

La richiesta del sindacato è che il Governo trovi una soluzione legislativa: il percorso attraverso i tavoli tecnici con l’Inail, infatti, è molto incerto e difficilmente porterà a soluzioni in grado di restituire i diritti finora negati ai lavoratori esposti all’amianto.

Rimane inoltre il problema legato al disagio dei pensionati che da ormai circa dieci anni stanno pagando le conseguenze. Inoltre ci sono più di 700 lavoratori bloccati sul posto di lavoro perché non possono beneficiare del riconoscimento di esposizione amianto.

La recente sentenza di appello della Prima Sezione Centrale della Corte dei Conti ha escluso il dolo per i dirigenti Inail accusati di truffa e danno erariale nel rilascio delle certificazioni, affermando che il complesso e complicato groviglio di normative sull’amianto mai tassative e chiare possono aver indotto in errore i funzionari Inail.

Inoltre la Corte ha constatato che i casi di truffa ai danni dello Stato sono stati appena lo 0,75% dell’insieme delle certificazioni rilasciate (35mila). Gli stessi giudici hanno richiamato la sentenza della Corte di Cassazione del 2005 che afferma che, per controllare l’esposizione all’amianto, non è necessario provare tassativamente il superamento della soglia limite ma basta accertare una rilevante probabilità di esposizione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.