IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, patteggia due anni l’ex carabiniere che aveva investito e ucciso un pedone in via Boselli

Savona. Il 22 giugno del 2013 aveva investito ed ucciso un pedone che attraversava la strada mentre percorreva via Boselli in sella al suo scooter. Questa mattina, per quell’incidente, l’investitore, Fulvio Battù, che allora era un carabiniere in servizio alla compagnia di Savona, ha patteggiato due anni di reclusione davanti al giudice Donatella Aschero.

L’accusa per l’ex militare era di omicidio colposo: l’uomo che era stato investito, Nicolino Squillaci, 78 anni, era infatti morto qualche ora dopo l’incidente per le gravi lesioni riportate nello scontro con lo scooter e nel successivo impatto con l’asfalto.

Una tragedia che aveva lasciato ancora più sgomenti quando, dalle successive indagini, era emerso che Battù stava guidando un mezzo sprovvisto di assicurazione e sotto l’effetto di alcol (dopo lo schianto si era anche rifiutato di essere sottoposto ai controlli dei valori etilometrici). Le analisi del sangue eseguite in un secondo momento all’ospedale avevano anche rilevato tracce di cocaina nel sangue dell’investitore.

A quel punto il pm Cristiana Buttiglione aveva contestato all’ex carabiniere, che era assistito dall’avvocato Claudia Olivieri, le accuse di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza e sotto gli effetti di stupefacenti. Contestualmente per lui era scattato anche un procedimento disciplinare da parte dell’Arma che aveva portato al suo congedo.

2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NoNickNoName

    spacciatori di droga, gente che picchia a sangue moglie e figli, stupratori, tossici e ubriaconi al volante che ammazzano povera gente…tutti patteggiano!! ma diamo i numeri???

  2. Scritto da NoNickNoName

    questa è la giustizia italiana. e sinceramente non ho ancora capito se sono i giudici dei somari o le leggi mal fatte. premesso che secondo me il patteggiamento è una porcata, potrebbe giusto andar bene se rubi una mela, una bicicletta…..ma per omicidi, droga e reati gravi il patteggiamento NON DEVE ESISTERE.

  3. Scritto da OTILLAF

    “stava guidando un mezzo sprovvisto di assicurazione e sotto l’effetto di alcol (dopo lo schianto si era anche rifiutato di essere sottoposto ai controlli dei valori etilometrici). Le analisi del sangue eseguite in un secondo momento all’ospedale avevano anche rilevato tracce di cocaina nel sangue dell’investitore.”

    DUE ANNI. DUE.

  4. fabryd
    Scritto da fabryd

    Ammazza una persona guidando, ubriaco e sotto l’effetto di cocaina, una moto senza assicurazione… senza contare che all’epoca era un carabiniere…
    Ce ne sarebbe abbastanza per rinchiuderlo e buttare via la chiave, e invece… patteggia 2 anni.
    Che bisogna ancora commentare?

  5. Scritto da charlie brown

    diamogli anche un premio no?