Politica

Provinciali, il sindaco Bozzano: “In lista per il levante”. L’affondo al Pd: “Non ci hanno voluto”

Varazze. Il sindaco di Varazze Alessandro Bozzano precisa la sua posizione in vista delle elezioni provinciali e lo fa in una conferenza stampa in Comune nella quale ha spiegato i motivi della sua adesione al progetto del sindaco Orsi di un patto territoriale per il levante e della sua candidatura con la lista eterogenea composta da Lega Nord, Fratelli d’Italia, Ncd, gruppo Della Bianca, con il sostegno a ponente dell’ex presidente della Provincia Alessandro Garassini.

“Vogliamo portare un rappresentante del levante in Consiglio provinciale e considerato che il Pd non ci ha voluti ho deciso di sposare il progetto del sindaco Orsi, trovando una lista che potesse ospitare le nostre ragioni. Una scelta che non è dettata da alcun contenuto o alleanza di tipo politico – chiarisce il sindaco Bozzano -. Solo l’obiettivo di rappresentare in maniera unitaria gli interessi del levante savonese”.

“E’ una lista civica che raccoglie varie anime e speriamo di ottenere la giusta rappresentatività in Consiglio, per garantire il giusto peso alle località importanti del levante, Varazze e Albisola, ad esempio. Non potevamo rimanere all’angolo” aggiunge.

Infine l’affondo al Pd savonese, nonostante il sindaco varazzino non rinneghi il suo sostegno a Raffaella Paita nella corsa nelle primarie del centro sinistra per le regionali del 2015. “Mi pare che il Pd abbia fatto un ragionamento sbagliato. Non entro nelle logiche del Pd, tuttavia il dialogo non c’è mai stato e non comprendo le loro scelte sul territorio” evidenzia Bozzano.

“Resto convinto che sia venuto il momento di venir meno a logiche politiche e partitiche e guardare alle priorità e necessità dei territori. Mi pare che l’assetto della nuova Provincia implichi uno spirito di questo tipo e certamente il sottoscritto, così come la nostra lista, non si sottrarrà alle sue responsabilità” conclude Bozzano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.