Jack Demartis, il buon vino che migliora col tempo: “Dobbiamo evitare ingenuità ma siamo un bel gruppo” fotogallery risultati

Savona Spal 2014 15

Savona. Come un buon vino, ovviamente sardo, Angelo Jack Demartis col passare degli anni migliora: “Beh, a me i vini sardi piacciono moltissimo – commenta con un sorriso il tamburino sardo – E’ stato un bell’esordio casalingo. Abbiamo sbloccato il risultato su palla inattiva ma la Spal è una buona squadra e abbiamo sofferto.

Noi, comunque, siamo stati bravi e tonici e abbiamo fatto belle giocate. Il mio ruolo in campo? A sinistra in effetti mi trovo bene perché posso chiudere ed arrivare al tiro. Ma non è una questione di ruoli. Quest’anno ho più mansioni nella metà campo avversario e posso arrivare di più al tiro”, dice il numero sette savonese.

“Dobbiamo lavorare sull’intensità – aggiunge – Sono ragazzi giovani e dobbiamo essere più smaliziati, imparare a fare qualche fallo tattico in più…Il mio ruolo nello spogliatoio? L’anno scorso, ormai, eravamo amici ma con questo gruppo potremo toglierci delle belle soddisfazioni. Sono contento per la squadra e per la società”:

Rispetto a qualche ingenuità, in effetti, un coast to coast come quello fatto subito a metà della ripresa non va giù al centrocampista sardo: “Ecco, dobbiamo evitare errori come quello – dice senza giro di parole – Ora pensiamo alla Lucchese”, conclude Demartis.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.