Finale Ligure, riunione Consulta Ambiente su ex cave Ghigliazza e decoro urbano

cave ghigliazza

Finale Ligure. Ex cave Ghigliazza, Polo Archeologico, decoro e verde urbano e rifiuti sono stati i punti all’ordine del giorno della riunione della Consulta comunale “Ambiente e Disciplina del Territorio” che si è svolta a Finale Ligure.

Per quanto riguarda le ex cave Ghigliazza la Consulta ha stabilito che il progetto dovrà prevedere la riclassificazione della pericolosità geomorfologica delle aree interessate. La Consulta ritiene infatti necessaria la revisione della viabilità data l’impossibilità di utilizzare la vecchia galleria per la pericolosità della parete rocciosa sovrastante.

Inoltre, durante la seduta, l’ultima del mandato biennale, è stata ribadita l’opportunità di realizzare il Polo Archeologico integradolo con il futuro progetto Piaggio. I due progetti dovranno essere dotati di un piano comune per la gestione delle risorse idriche individuando un comune impianto di depurazione con riutilizzo in loco delle acque.

Infine, la Consulta conferma la necessità di incentivare i lavori di recupero edilizio degli immobili cittadini, in particolare quelli di interesse storico, e di bonifica dall’amianto, e migliorare la raccolta dei rifiuti domestici e di quelli provenienti dalle attività commerciali, partendo da una riorganizzazione dei servizi e una capillare informazione dei cittadini.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.