Caso Tomaso Bruno, ore di attesa per la sentenza della Corte Suprema - IVG.it
Cronaca

Caso Tomaso Bruno, ore di attesa per la sentenza della Corte Suprema

Tomaso Bruno Elisabetta

Albenga. Sono ore decisive e di forte attesa per la sentenza della Corte Suprema Indiana per il caso dell’albenganese Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni, ancora rinchiusi in carcere a Varanasi in India accusati dell’uccisione del loro compagno di viaggio Francesco Montis.

E dopo la condanna all’ergastolo in primo e secondo grado e numerosi rinvii nell’iter processuale ecco che domani, martedì 9 settembre, potrebbe essere pronunciata la parola fine a questa vicenda che ha visto i due ragazzi con la sentenza della Suprema Corte Indiana.

Nel caso la Corte Suprema di Delhi decida per l’assoluzione Tommy ed Eli potranno tornare a casa. Se sarà confermerà la condanna, verrà chiesta l’applicazione dell’accordo siglato nel 2012 tra Italia e India sul trasferimento delle persone condannate: i due potranno quindi scontare la pena in Italia.

In questi giorni la macchina diplomatica si è messa in moto, con l’interessamento diretto del governo. I genitori di Tomaso sono già arrivati in India ed hanno avuto un colloquio con l’Ambasciatore Daniele Mancini. Inoltre, i genitori hanno potuto incontrare in carcere Tomaso: grande ansia e trepidazione per il pronunciamento della Suprema Corte.

“Tomaso è in gran forma, fisico asciutto e mente serena. Non ci resta che attendere fiduciosi di poter scrivere il finale. Speriamo che questo incubi che dura da quattro anni possa finire” ha riferito la mamma Marina Maurizio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.