Ancora tavole chiodate contro i bikers: due trappole su un sentiero a Tovo San Giacomo

Tovo San Giacomo. Altre due tavole chiodate, piazzate su un sentiero a mo’ di trappola per biker ed escursionisti. E’ l’ennesima amara sorpresa per escursionisti e sportivi che frequentano le alture finalesi e pietresi: questa volta il ritrovamento, risalente alla scorsa settimana, è stato fatto nel territorio di Tovo San Giacomo.

A darne l’annuncio è lo stesso sindaco di Tovo, Alessandro Oddo, che si è recato dai carabinieri di Pietra Ligure a fare denuncia. “La scoperta è stata fatta da un paio di runners che stavano percorrendo il sentiero – spiega il sindaco – e che si sono ritrovati a schivare letteralmente le due trappole che erano posizionate nel centro del sentiero stesso”.

Le due tavole rappresentano purtroppo solo l’ultimo episodio di uno stupido malcostume, fatto di trappole nascoste nel fogliame e lacci tesi tra gli alberi, che sta da tempo flagellando un entroterra, soprattutto quello delle Manie, considerato da biker e runners un vero paradiso dell’outdoor. “Sono sconfortato – allarga le braccia Oddo – dispiace dover constatare come l’ignoranza a volte prevalga sulla ragione e la civiltà ed ogni commento è superfluo.

“Negli ultimi due anni, grazie alla passione di tanti volontari ed all’intervento congiunto di A.I.B. e Pro Loco, sono stati ripuliti e riportati alla luce quasi 30 km di sentieri e percorrenze abbandonati da decenni, ricoperti da rovi – conclude il sindaco – talvolta è stato anche difficile ritrovare il percorso originale. Tali sentieri oggi sono a disposizione di tutti e permettono anche un miglior presidio delle nostre colline”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.