IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia in mare a Savona, aperta indagine: fatale malore per il 63enne fiorentino

Savona. Sarà disposta domani l’autopsia sul corpo di Massimo Barlacchi, il fiorentino di 63 anni morto questa mattina in mare mentre cercava di salvare un bambino in difficoltà. La salma dell’uomo è stata trasferita all’obitorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il sostituto procuratore Giovanni Battista Ferra ha aperto un fascicolo, anche se sulle cause del decesso non ci sarebbero dubbi: un fatale malore in mare, considerato che il 63enne soffriva di problemi cardiaci.

Tutto ha inizio intorno all’ora di pranzo, nel tratto di mare davanti alla Foce del Letimbro. Ci sono tre bambini originari di Busca, nel cuneese, che giocano sulla riva a fare dei castelli di sabbia, poi una violenta ondata trascina uno dei bimbi in mare, con la risacca che lo ha trascinato al largo.

A quel punto scatta l’allarme: a tuffarsi per primo, nonostante non sia un buon nuotatore, il padre del piccolo, che non riesce a raggiungerlo, in seguito l’intervento di Barlacchi, che coraggiosamente si tuffa in mare: allora interviene il cognato del 63enne, che riesce a raggiungerli, prima che finiscano sulla scogliera, e assieme ad altri turisti e bagnini venuti in soccorso il salvataggio viene completato: in tutto quattro le persone andate in soccorso, con l’utilizzo dei pattini. Proprio su un pattino è stato poi issato il bambino, che stava abbastanza bene.

Alla fine sono state sei le persone soccorse dalle ambulanze del personale sanitario e dall’automedica del 118.

Per Berlacchi non c’è stato nulla da fare nonostante i tentativi di rianimazione: il 63enne era ormai deceduto. Soccorsi in mare dalla Guardia Costiera il padre del piccolo, ormai in balia delle onde, e un bagnino che era andato in suo soccorso: entrambi sono stati poi trasportati in ospedale per accertamenti. La Capitaneria ha raccolto tutte le testimonianze e ricostruito la dinamica della tragedia avvenuto oggi a Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.