Sparatoria a Pietra: caccia al proiettile nella facciata di un palazzo sul lungomare - IVG.it
Cronaca

Sparatoria a Pietra: caccia al proiettile nella facciata di un palazzo sul lungomare

Pietra L. Uno strano foro sulla facciata di un palazzo, poco distante da uno dei terrazzi del sesto piano. Se il condominio in questione è a Pietra Ligure, per la precisione in via Ignazio Messina, ed affaccia sul tratto di lungomare teatro lo scorso 21 agosto della sparatoria nella quale è rimasto ferito un turista torinese, ecco che la vicenda assume tutto un altro significato.

L’anomalo buco nel muro infatti dovrebbe essere il segno lasciato da uno dei proiettili sparato in aria dai carabinieri nel tentativo di fermare la fuga di Daniele Bellapianta e Leon Galeotti, i due giovani che quel giovedì avevano appena rapinato il Dico di Borghetto.

Quando ieri qualcuno si è accorto che sulla facciata c’era quello strano segno il collegamento con la sparatoria è stato immediato. Immediata è stata anche la segnalazione ai carabinieri che si sono subito mobilitati per effettuare i rilievi del caso. Vista l’altezza e la posizione del foro è stato necessario attendere questa mattina per poter effettuare il sopralluogo con l’aiuto dei vigili del fuoco.

Grazie all’autoscala dei pompieri è stato raggiunto il foro nel quale gli inquirenti speravano di poter trovare il proiettile conficcato, ma così non è stato. Il buco era “pulito” e non c’era alcuna traccia dell’ogiva. Gli investigatori hanno comunque prelevato dei campioni di muro per poter accertare con sicurezza che il colpo abbia rimbalzato in quel punto (al momento l’ipotesi ritenuta più probabile).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.