Musica, a Finale tutto pronto per la 41° edizione della Palma d’Oro

palma d'oro finale

Finale L. Prenderà il via martedì 26 agosto, presso la Basilica di San Giovanni Battista a Finale Ligure, la quarantunesima edizione del concorso internazionale di musica da camera “Palma d’oro – Città di Finale Ligure”, organizzato dall’associazione di cultura musicale Palma d’oro, in collaborazione con il Comune di Finale Ligure e con il patrocinio della Regione Liguria. In programma alle 21,15 il concerto inaugurale tenuto dai pianisti Tatiana Larionova e Takahiro Seki.

Nel corso della serata sarà conferita la cittadinanza onoraria a Takahiro Seki e alla moglie Mariangela Rago “per il lustro dato alla Città con l’attività concertistica internazionale del maestro Takahiro Seki, promossa sotto il profilo manageriale da Mariangela Rago, creando un ponte internazionale che lega Finale Ligure a Tokyo”.

Takahiro Seki, concertista internazionale, professore all’Università di Tokyo, da oltre trenta anni membro di giuria del Palma d’oro (dal 2005 è presidente), è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine della Stella della Solidarietà dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per i meriti nella divulgazione della cultura musicale italiana nel mondo.

Seguiranno mercoledì 27 e giovedì 28 agosto, presso l’Auditorium di Santa Caterina a Finalborgo, le prove pubbliche dei concorrenti.

Mercoledì 27 agosto prenderà il via la prima edizione della rassegna “Pianoforti all’aperto”, con un concerto dei candidati non finalisti in piazza Garibaldi a Finalborgo (ore 21). La rassegna proseguirà il 28 agosto in piazza Cappello da Prete a Varigotti, con un concerto dei pianisti Luca Rasca e Luca Trabucco, e venerdì 29 in via Pertica a Finalmarina, con un concerto dei candidati scelti dalla commissione.

“Il nuovo progetto, che porta i musicisti e il pianoforte all’aperto nei luoghi d’interesse storico-culturale di Finale, intende offrire a giovani musicisti l’opportunità di esibirsi in contesti nuovi e inconsueti e a tutta la cittadinanza una più semplice fruibilità del momento musicale e un’occasione per sperimentare la socialità della musica dal vivo. – spiegano all’associazione di cultura musicale Palma d’Oro – Come racconta il libro dedicato alla storia del concorso, “Quelle stagioni dagli occhi a mandorla”, ogni anno il concorso diventa anche un luogo in cui persone provenienti da culture assai diverse (Giappone, Cina, Corea, Russia, Armenia, Canada e molte altre) condividono esperienze e momenti comuni arricchendosi in modo reciproco”.

La quarantunesima edizione del Palma d’oro si concluderà sabato 30 agosto in piazza della Basilica di San Giovanni Battista a Finalmarina con il concerto dei premiati (ore 21,15).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.